Premier League, 5° turno: Liverpool e Chelsea a braccetto, tris Man. City

Dopo la sosta per gli impegni delle nazionali torna la Premier League, in un quinto turno che vede rinnovarsi il duello a distanza fra Liverpool e Chelsea, entrambe a punteggio pieno con 15 punti.

Un’azione di gioco fra Liverpool e Chelsea [fonte: Flickr.com, @cfcunofficial (Chelsea Debs) London]
LIVERPOOL CINICO – I Reds di Klopp (futuri avversari in Champions League del Napoli) hanno prevalso nel big-match della quinta giornata per 2-1 sul Tottenham (di scena martedì a San Siro contro l’Inter, invece), confermando anche nella sfida di Wembley di essere una serissima candidata alla vittoria finale della Premier League. Liverpool avanti nel primo tempo grazie ad un colpo di testa di Wijnaldum, poi nella ripresa raddoppio di Firmino dopo una carambola in area. In pieno recupero goal della bandiera firmato dall’ex Roma Lamela, con la formazione di Pochettino alla seconda sconfitta consecutiva in campionato, confermando la sensazione solita di essere l’eterna incompiuta della Premier League.

HAZARD TRASCINA IL CHELSEA – Segue il passo del Liverpool anche il Chelsea di Maurizio Sarri che in rimonta ha sconfitto per 4-1 il malcapitato Cardiff a Stamford Bridge. Dopo l’iniziale vantaggio ospite firmato Bamba, si è scatenato tutto il talento del fantasista belga Eden Hazard, autore di una fantastica tripletta per ribaltare le sorti dell’incontro. A chiudere i giochi e mettere la ciliegina sulla torta ci ha poi pensato una perla di Willian, tornato al goal in Premier League dopo ben sedici incontri.

WATFORD STESO DAL MAN UTD – Si stacca dalla vetta, invece, il Watford (sorpresa delle prime quattro giornate) che a Vicarage Road cade contro un convincente Manchester United. Gli uomini di José Mourinho si impongono per 2-1 grazie ai goal nel primo tempo di Lukaku e Smalling (gran girata mancina). Nella ripresa i padroni di casa provano a spaventare i Red Devils con la rete di Gray, ma non basta, De Gea in pieno recupero salva i suoi con una super parata dando a Mourinho e i suoi tre punti importantissimi in vista del prossimo futuro.

TRIS MAN CITY, OK L’ARSENAL – Vita facile anche per il Manchester City che all’Etihad si è sbarazzato della matricola Fulham con un netto e perentorio 3-0 grazie al goal lampo firmato in apertura da Sané, al raddoppio di David Silva dopo una ventina di minuti e al tris di Sterling in apertura di ripresa. Un successo importante per gli uomini di Pep Guardiola, sempre a meno due dalla coppia di testa. Successo esterno molto significante, invece, quello dell’Arsenal di Emery che centra la terza vittoria consecutiva in Premier League per 2-1 contro il Newcastle. Succede tutto nella ripresa con i goal di Xhaka e Ozil per i londinesi e la rete in pieno recupero di Clark per la formazione di Benitez.

BOURNEMOUTH A VALANGA, ZAHA LANCIA IL PALACE – Sorpresa in zona Europa con il Bournemouth di Howe che ha sconfitto 4-2 il Leicester, volando così al quinto posto solitario in classifica. Grande prova per i rossoneri in rete con Fraser (doppietta), King (su rigore) e Smith, prima di subire nei minuti conclusivi della sfida i goal di Maddison (rigore) e Albrighton, buoni solo per le statistiche. Chiudiamo, infine, con la vittoria esterna del Crystal Palace di Hodgson per 1-0 in casa dell’Huddersfield grazie alla rete siglata dal solito Wilfried Zaha in chiusura di primo tempo.

Francesco Tusi

Francesco Tusi

Amante del calcio, metafora più vera della vita in tutte le sue innumerevoli sfaccettature. Amante del mare, della sua vastità e della sua sconfinata bellezza.