Champions League, Barcellona – Juventus 0-0: le pagelle dei blaugrana

Il Barcellona non riesce nell’impresa e chiude sullo 0-0 al Camp Nou. Allegri esulta ed abbraccia una meritata semifinale: nei blaugrana il rimpianto di aver buttato alle ortiche l’intera gara d’andata.

LE PAGELLE DEL BARCELLONA

Ter Stegen 5.5: tocca zero palloni, ma nonostante tutto fa tremare i propri compagni. Un paio di interventi incerti fanno avvicinare i bianconeri ad un gol che avrebbe chiuso anzitempo ogni speranza di rimonta. Esce con i guantoni puliti, lo spettatore non pagante.

Alba 5.5: in difesa è inesistente, proiettato al 100% alla fase di spinta. Arriva spesso sul fondo non centrando mai il giusto cross. 0-0 alla fine, ma la qualificazione sorride ad un’altra formazione.

Umtiti 6: non soffre ne Higuain ne Dybala essendo una gara improntata sulla difesa e non sull’attacco per gli uomini di Allegri. Autoritario nella propria area, vince tutti i contrasti aerei. Sempre in anticipo sull’avversario è costretto, a più riprese, a far ripartire l’azione.

Pique 6: come il compagno di riparto attraversa una serata tranquilla. Un po’ distratto, ma più proiettato in avanti per dare centimetri e spessore. Sempre anticipato in area bianconera, il difensore del Barcellona chiude con la sufficienza, ma senza qualificazione.

Roberto 5.5: anche per il terzino partita poco brillante. In difesa ha poco da fare con la Juventus inesistente in fase offensiva. In avanti prova a dare un apporto maggiore tentando qualche conclusione o cross, sempre poco precisi o lontani dalla porta. (dal 77’ Mascherano: Sv. )

Iniesta 5.5: ingabbiato da un ottimo centrocampo avversario che non gli lascia tempo di ragionare e lo pressa fin dal primo tocco di palla. Illumina a sprazzi, ma l’eccessivo pressing della Juventus non gli permette di essere lucido. Affonda insieme ai propri compagni in una notte dove le tenebre sono profondissime.

Busquets 5.5: in fase  di interdizione è preziosissimo e la sua assenza, nella gara di andata, è pesata tantissimo. Scompare con il passare del tempo fino a diventare evanescente. Tanta corsa e fiato, ma la sostanza latita.

Rakitic 5: non è la sua serata e si vede. Poco incisivo fin dal primo minuto e spaesato: inconcludente ed evanescente non si accende in nessuna occasione. Nella ripresa, dopo l’ennesima palla sbagliata viene richiamato da L. Enrique in panchina. (dal 57’ Paco 5: sostituisce Rakitic senza dare freschezza ne ampiezza alla manovra. Si sente il suo nome solamente nelle rimesse laterali. Non fornisce l’apporto che si aspettavano tifosi e allenatore. )

Neymar 5.5: tanti dribbling, tanti slalom ma pochissima precisione. Tutte le conclusione dell’attaccante del Barcellona si spengono fuori o tra le braccia di Buffon. Il brasiliano prova ad accendere la speranza, ma è il primo a perderla dopo i tanti errori.

Suarez 5: non entra mai in partita correndo in cerca di una posizione che non viene mai trovata. Bonucci e Chiellini lo annullano completamente limitandolo vistosamente. I padroni di casa giocano 90 minuti con un uomo in meno. El Pistolero non colpisce, anzi, in questa serata sembra caricato a salve.

Messi 5.5: unico faro in avanti, ma gli errori che escono dai suoi piedi non sono proprio del talento argentino. Pesantissima la rete divorata a porta vuota dopo un’uscita sbagliata di Buffon. Su punizione sfiora la traversa e ci prova dalla distanza impensierendo i tifosi della Juventus. La porta oggi non sembra essere tarata sul suo mirino.

Enrique 5.5: il Barcellona ci prova dal 1° all’ultimo minuto, ma lo sterile possesso palla del primo tempo non da modo di accorciare le distanze. Nella ripresa, i padroni di casa, alzano il ritmo, tentano le incursioni sulla fascia, ma la difesa degli ospiti non cede e non concede nulla. Al triplice fischio svanisce il sogno di una nuova remuntada e il Camp Nou applaude una squadra che esce a testa alta dopo aver regalato l’intero match d’andata agli avversari