Playoff Champions League: vittorie importanti per Ajax e AEK Atene

In scena le restanti tre partite dell’andata dei playoff di Champions League: l’Ajax schianta la Dinamo Kyev con una gran prestazione di Zyech, mentre l’AEK trova un preziosissimo 2-1 esterno sul campo del Vidi (ex Videoton); pareggio che lascia apertissima la qualificazione tra Young Boys e Dinamo Zagabria.

Telone della Champions League - Fonte immagine: Soccermagazine
Telone della Champions League – Fonte immagine: Soccermagazine
Vidi-AEK 1-2. Si mette subito male per gli ungheresi, in inferiorità numerica fin dal 22’ per l’espulsione di Huszti e dodici minuti dopo si ritrovano sotto nel punteggio: bella azione sulla sinistra di Hult che serve al tiro Bakasetas, risposta corta di  Kocvacsik ed è un gioco da ragazzi per Klonaridis ribadire in rete; vantaggio mantenuto dal portiere dei greci pochi minuti dopo con una pronta opposizione su colpo di testa ravvicinato di Fiola. Ad inizio ripresa protagonista assoluto Bakasetas: dopo quattro minuti raddoppia con un gran destro da fuori area che si infila a fin di palo, e al 53’ si fa espellere da Rocchi per un’entrata a martello sulla caviglia di un avversario. Il Vidi non ci sta e al 68’ accorcia con Lazovic, bravo a sfruttare uno scivolone di Lambropoulos e a battere Barkas; fortunosa e clamorosa occasione per il pareggio sprecata pochi minuti dopo da Nego che non trova la rete a pochi passi dalla linea di porta.

Young Boys-Dinamo Zagabria 1-1. Pronti, via e i padroni di casa sono già in vantaggio con Mbabu che inizia l’azione e poi va a raccogliere ed insaccare un cross basso proveniente da destra; spingono ancora i gialloneri, Hoarau schiaccia di testa da breve distanza ma Zagorac con la manona gli nega il raddoppio; al 40’ pareggio Dinamo: Hajrovic strappa palla a centrocampo e serve Orsin, che parte sul filo del fuorigioco sfruttando un buco della difesa svizzera e una volta davanti a Van Balimoos lo batte con un destro secco. Le uniche occasioni del secondo sono per i croati ed entrambe arrivano al 60′, prima quando Hajrovic lascia sul posto von Bergen e colpisce il palo, poi con un gran tiro dalla distanza del solito Orsin messo in angolo grazie ad una grande parata dell’estremo portiere degli svizzeri.

Ajax-Dinamo Kiev 3-1. Vantaggio immediato per i lancieri: cross dalla destra di Zyech, sponda di Tadic e Van de Beek batte un colpevolissimo Boyko, che fa passare la palla sotto il corpo; pronta risposta dei croati che al 15’ trovano il pareggio con Kedziora, il più svelto a raccogliere la respinta di Onana sul colpo di testa di Kadar e firmare l’1-1. Ma a dieci minuti dalla fine del primo tempo l’Ajax cala un terribile uno due, prima con un tiro dalla distanza di Zyech deviato da Kadar, e poi con un piattone da pochi metri di Tadic su assist di Tagliafico che infila Boyko per la terza volta. Al 74’ Huntelaar va vicino a chiudere il discorso qualificazione con un colpo di testa che si stampa sulla traversa; stessa sorte tocca a Zyech, migliore in campo, con un mancino secco fermato dal palo.