Fiorentina-Milan 0-0, pagelle viola: Ilicic “stecca” i 3 punti, la squadra gioca bene, il pari è giusto

La Fiorentina pareggia in casa contro un buon Milan e giocando una gara di sostanza, forse, la prima dall’inizio della stagione.

Fonte: Federico Berni
Fonte: Federico Berni

Ilicic sbaglia un rigore, nel primo tempo, che alla fine, risulta decisivo. Badelj, milanista mancato nell’ultimo calciomercato, gioca una pessima gara con errori continui a favore dei rossoneri…

Paulo Sousa fa cambi, all’apparenza spregiudicati, ma in fondo molto incisivi sulla gara.

PAGELLE FIORENTINA

TATARUSANU 6,5: buona prestazione. Nell’unica grande occasione-gol per il Milan, non riesce ad arrivare sul pallone e viene salvato dallo stinco fortuito del suo compagno di squadra.

TOMOVIC 5,5: sbaglia molto, sempre in ritardo e sempre più lento dell’avversario, qualunque esso sia. In attacco, ha una sola opportunità dall’interno del limite dell’area del Milan, a destra, che spreca senza tirare.

GONZALO RODRIGUEZ 6: si impegna e combatte. Cartellino giallo dopo pochi minuti e la partita che fa è guardinga  (dal 13′ s.t. VECINO 5,5: rientra in campo dopo diverse giornate di assenza. Fa quello che può ma non brilla)

SALCEDO 6,5: gioca un ottima partita, non sbaglia quasi nulla, solo una ingenuità che fa rischiare qualcosa alla squadra.

MILIC 6: copre sufficientemente, riparte e cerca anche di spingere in fase di attacco.

BERNARDESCHI 6: gioca prima a sinistra e lo fa molto bene, poi al centro come punta aggiunta e non demerita. Nel finale manca di lucidità e forse anche di fiato percui spreca qualche occasione buona. A volte tira in porta senza vedere i compagni in buona posizione da servire.

CARLOS SANCHEZ 7: il migliore in assoluto. Gioca in mediana e fa anche il lavoro di Badelj che, questa sera era con la testa a Milano. Con la sostituzione di Gonzalo Rodríguez va a fare il difensore centrale e, tranne che in una occasione (quando un suo “liscio” dà a Bacca la palla del possibile vantaggio), se la cava molto bene.

BADELJ 5: ha fatto di tutto per favorire il Milan. Vergognoso nell’atteggiamento e nell’impegno. Anche i meno in malafede hanno capito che, questa sera, si è risparmiato apposta. Salva, suo malgrado, il risultato toccando fortunosamente con lo stinco destro, la palla-gol di Bonaventura a Tatarusanu battuto.  (dal 27′ s.t. TELLO 6: tenta di crossare ed offendere il Milan con tutte le palle che gli arrivano sulla fascia)

BORJA VALERO 6,5: gioca prima come rifinitore, poi come punta aggiuntiva, poi come mediano metodista e poi come uomo a tutto campo. Non sbaglia molto. Il tiro che poteva valergli il gol lo calcia con poca forza e Donnarumma lo devia in angolo.

ILICIC 5,5: avesse segnato quel rigore (sfortunato nell’esecuzione) sarebbe arrivato alla sufficienza in una partita nella quale ha fatto molto il disturbatore senza palla e poco il calciatore fantasista  (dal 36′ s.t. BABACAR s.v.)

KALINIC 5,5: corre, lotta, si impegna ma non è lucido sotto porta e non tira mai. Cerca sempre l’uomo e cerca il fallo. Non viene servito come si conviene da nessuno.

Allenatore PAULO SOUSA 6: le sue scelte sono state buone e un po’ di fortuna avrebbe portato alla vittoria. I cambi a partita in corso, sono stati rischiosi e non compresi da tutti, ma non li ha sbagliati. Ha terminato la partita con un mediano e fare il difensore centrale, con tre punte e mezzo delle quali una (Babacar) in fase difensiva scendeva a fare l’incontrista a centrocampo.

Arbitro sig. ORSATO 5,5: molti errori. Il rigore per la Fiorentina c’è ma Calabria andava espulso. In precedenza Paletta fa la lotta greco-romana su Kalinic e lui non ha visto nulla. Non c’è invece il rigore su Luis Adriano all’ultimo secondo dell’ultima azione perché il fallo inizia fuori area, ma il fallo di Tomovic è netto, e lui fa giocare. Lo abbiamo visto dirigere in modo migliore.