Empoli-Genoa 1-3, le pagelle del Grifone: ecco il Genoa post-Piątek

Nello stupore generale il Grifone riesce ad affilare gli artigli e portare a casa tre punti importantissimi sia per la classifica che per i propri tifosi. Mister Prandelli gestisce  molto bene la squadra nel dopo-Piątek e riesce a reagire dopo la sconfitta casalinga col Milan. Radu-show blinda la porta dei rossoblù con delle parate da cartolina. L’ingresso di Sanabria  regala gioie e speranze: il suo primo tocco alla sfera porta il gol Lazović e firma la terza rete con un gol di testa.

Empoli-Genoa  fonte: genoacfc.it
Empoli-Genoa
fonte: genoacfc.it

Le pagelle del Grifone:

Radu 7: Commette un errore sul gol di Di Lorenzo ma reagisce e regala dei veri e propri miracoli ch salvano la porta del Grifone. Il giovane rumeno ha fatto tanto in questi mesi e potrà crescere ancora di più.

Biraschi 6,5: Soffre le discese di Pasqual e commette vari errori. Nella ripresa torna alla carica e si fa vedere anche in zona offensiva.

Romero 6: una partita tutta “di testa” ma non è al meglio della sua condizione fisica.

Zukanović 6,5: Gioca con sicurezza e risolve anche situazioni contorte. Prova la conclusione dal limite ma non và a buon fine.

Criscito 7: il solito capitano, motore della squadra. Sulla sinistra è una presenza fissa e regala un lancio a Kouamè per il primo gol del Grifone.

Lazović 7: Un’altalena di errori e buone giocate. Poi con un gol spettacolare nella ripresa si dà la carica e diventa inarrestabile. Forse una delle sue migliori partite.

Pereira s.v : sostituisce un Lazovic scatenato all’89’ ma il poco tempo di gara non gli basta per ottenere un voto sulla gara.

Rômulo 6: In mezzo al campo si fa sentire ma non esalta.

Sanabria 7: Entra per sostituire Romulo al 68′ e cambia la partita. Il suo primo pallone viene trasformato magicamente in un gol importantissimo per il Genoa. Poi il colpo di testa e la sigla del 3 a 1. Un’ottima presentazione del paraguaiano in un Genoa post-Piatek.

Veloso 6,5: Una regia lucida. Controlla bene il centrocampo e cerca di rendersi utile sia in attacco che in difesa.

Rólon 6: Un filtro davanti alla difesa. Recupera vari palloni e dimostra un’ottima condizione fisica.

Pezzella s.v.: Esordisce in rossoblù all’87’ per sostituire Rolon ma gioca veramente pochi minuti.

Bessa 7: Una prestazione in salita che tocca l’apice nel secondo tempo. Con un’accelerazione sorprendente taglia in due l’Empoli e propizia la rete del compagno Lazovic.

Koaumé 7: Fredda Provedel e torna al gol dopo due mesi. Da solo fa reparto e riesce a mettere in difficoltà la difesa toscana. Nella ripresa sfiora la doppietta ma viene fermato d Rasmussen. Un giocatore che non si risparmia. Corre per tutto il campo per 90 minuti e aiuta in ogni reparto.

All. Prandelli 7,5: Un mezzo voto in più per l’impresa che è riuscito a portare a casa. Imposta bene la partita e col cambio d’assetto nella ripresa riesce a mandare in tilt la squadra di Iachini. L’uomo-partita è sicuramente lui. Col cambio Romulo-Sanabria capisce le potenzialità del Genoa e cerca la vittoria.