Inter-Bologna 0-1, le pagelle nerazzurre: Nainggolan e Perisic sprofondano

Ora è crisi davvero per l’Inter che a San Siro perde per 1-0 contro il Bologna e mette a rischio il terzo posto a lungo rimasto saldo nelle sue mani.

Perisic all'Inter - Fonte immagine: genoacfc.it
Perisic – Fonte immagine: genoacfc.it

Un solo punto nelle ultime tre partite e molti degli uomini migliori totalmente assenti, c’è pochissimo da sorridere e molto da lavorare. 

Handanovic 6: anche oggi non commette errori, le sue parate sono importantissime già dai primi minuti, nonostante il gol, è il solito che si salva.  

Cedric 5,5: il terzino non fa errori ma nemmeno impressiona, in entrambe le fasi non raggiunge la sufficienza e non riesce a rendersi d’aiuto. (79’ Ranocchia sv) 

De Vrji 6: sufficiente il difensore che non sbaglia e gioca con tranquillità in difesa, quando può si fa vedere sui calci d’angolo. 

Skriniar 6: bene lo sloveno che anche oggi è sufficiente, come il compagno di reparto non sbaglia e non manca mai di lucidità, anche lui è tra i salvati. 

Dalbert 6: strappa un sei risicato perché pur giocando poco riesce a fare meglio dei compagni, in fase offensiva soprattutto ci prova, non una prestazione memorabile ma almeno non è tra i peggiori. 

Vecino 5,5: insuficiente l’uruguaiano che siempre essere sparito, manca la sua cattiveria, la sua abilità nel recuperare i palloni, spesso rimane vittima in mezzo al campo, sono lontane le prestazioni di inizio stagione. 

Brozovic 6: anche lui è uno dei pochi a salvarsi, cerca di mettere gambe e testa quando può, a centrocampo è uno dei pochi a farsi notare, prova anche a giocare in fase offensiva e rendersi utile. 

Nainggolan 4,5: non gioca tutti i 90’ perché la prestazione è bassa da subito, il belga continua la lunga striscia negativa, anche oggi non solo non fa la differenza ma è anche impalpabile, totalmente. (68’  J. Mario 5,5)

Candreva 5: non è la sua stagione e si era capito in fretta, oggi lo conferma, non ci sono cross, non ci sono giocate, non ci sono palloni utili, da dimenticare.  ( 46’ L. Martinez 5,5)

Perisic 5: il croato dell’Inter ha fatto a lungo parlare di sé molto più per voci di mercato che per prestazioni e oggi non è da meno; il mercato è finito ma la sua prestazione è del tutto effimera, si vede leggermente di più nel secondo tempo ma non è assolutamente sufficiente per un giocatore del suo livello.  

Icardi 5: si capisce che non è serata dal clamoroso errore dei primi minuti, il resto è una partita condita da errori, passaggi improbabili, troppo fretta e poca testa, oggi anche lui sprofonda. 

Spalletti 5: male l’allenatore che non sembra proprio trovare la via giusta per motivare l’Inter e riportarla alla vittoria, si è entrati in un brutto vicolo che potrebbe costare tantissimo, urge un cambio di mentalità sopratutto degli uomini migliori.