Inter in ansia per Icardi, infortunio più grave del previsto?

Non c’è ancora una data precisa per rivedere Icardi nuovamente in campo.

Mauro Icardi (fonte: www.inter.it)

In casa Inter il momento non è particolarmente felice data la carenza di risultati in campionato e l’infortunio del suo capitano, assente da ormai da tre settimane, coincide col calo delle prestazioni dei nerazzurri e che dovranno farne a meno quasi sicuramente anche nella prossima sfida interna contro il Benevento. Per Maurito, che oggi ha compiuto il suo venticinquesimo compleanno, si pensava che lo stop fosse di una sola partita, ma in realtà l’argentino ha saltato Crotone, Genoa e Bologna , match nei quali i suoi compagni hanno raccolto appena una vittoria e solo quattro punti. Un infortunio che resta anche un mistero, dato che non si riesce a capirne il vero problema all’origine.

A novembre, Icardi non ha risposto nemmeno alla chiamata della nazionale argentina per via di un’infiammazione della membrana sinoviale e di un fastidio al tendine rotuleo del ginocchio destro. Rientrato in campo, si deve fermare nuovamente a fine gennaio accusando un’elongazione agli adduttori della coscia destra: questo il referto dello staff medico nerazzurro. Il rientro del bomber argentino era previsto a breve, ma tutt’oggi resta fuori causa tenendo sempre più in apprensione Spalletti insieme a tutta la tifoseria nerazzurra. Il suo guaio, però, potrebbe riguardare principalmente il ginocchio, secondo quanto scrive anche il Corriere: “Icardi ha un’infiammazione al tendine rotuleo con una recidiva muscolare che si porta fin dai tempi in cui militava nella Sampdoria“. L’argentino ha quindi bisogno di riposo per far sì che l’infiammazione al ginocchio guarisca completamente, mentre mister Spalletti spera di recuperarlo e averlo in forma per le delicate sfide contro Milan, Napoli e Sampdoria decisive per la corsa all’Europa. Come se non bastasse, Icardi è atteso anche dal ct Sampaoli, che deve già far fronte ai casi di Higuain, Dybala e Benedetto nel pianificare il prossimo impegno dell’Albiceleste che sarà proprio contro l’Italia