Inter-Lazio, le pagelle dei biancocelesti

Una Lazio dai due volti esce sonoramente sconfitta dal match di San Siro contro l’Inter.

Felipe Anderson (Fonte: inter.it)
Felipe Anderson (Fonte: inter.it)

Buona la prima frazione di gioco dei biancocelesti che lascia presagire grandi cose per una ripresa dove invece la squadra di Inzaghi si sfalda capitolando sotto i colpi di Banega ed Icardi. Ecco le pagelle della Lazio.

Marchetti 5: sia sul gol di Banega che su quello di Icardi che vale il definitivo 3-0 sembra potesse fare qualcosa di più;

Basta 5,5: al rientro dopo l’esclusione con la Fiorentina regge bene per circa un’ora supportando sia Felipe Anderson che la difesa. Poi si perde fino all’uscita in ritardo sul gol di Icardi che vale il 3-0;

 

De Vrij 5: la sua prestazione nella prima frazione di gioco è sontuosa. Nella ripresa va però spesso in difficoltà. Evidente la sua responsabilità sul primo gol di Icardi;

Wallace 6: è il migliore del pacchetto arretrato. Concentrato per tutti e 90′ i minuti, non commette sbavature;

Patric 5,5: torna titolare e nel primo tempo se la cava anche se sul finire di frazione comincia a soffrire; nel secondo tempo viene sostituito. Quando però è ormai troppo tardi;

Parolo 5,5: si vede poco come tutti i centrocampisti biancazzurri;

Biglia 5,5: soffre il pressing degli avversari e nel secondo tempo non riesce a a dare profondità; perde il duello con Banega;

Milinkovic 5: grande fisico, si spende sia in attacco che in difesa; è però più lento del solito e non riesce a incidere. Perde poi malamente il pallone che Banega spedisce in rete cambiando la partita;

F. Anderson 6,5: altra partita di buona applicazione in cui manca il gol del secolo dopo un’azione straordinaria. Nel secondo tempo anche lui cala vistosamente;

Immobile 5,5: è vivo e questa è già una buona notizia. Nel primo tempo ha due grandi occasioni con due tiri dal limite ma Handanovic gli nega il gol. Come tutta la squadra scompare nel secondo tempo quando non riceve neanche un pallone giocabili;

Lulic 6: corre moltissimo e già nel primo tempo qualche volta arriva stanco sul pallone. Nella ripresa crolla. Stremato, viene sostituito

Keita 6: entra e prova a dare la scossa ma può fare poco;

Lombardi 6: mette tutto quello che ha;

Cataldi s.v.