Juve, Chiellini incisivo: “Perdiamo le finali perché le giochiamo, gli altri…”

Giorgio Chiellini show.

Giorgio Chiellini Foto di Станислав Ведмидь -Wikipedia
Giorgio Chiellini
Foto di Станислав Ведмидь -Wikipedia

Questo è quello che è emerso dall’intervista rilasciata a Premium Sport a margine del pareggio contro la Roma che ha consegnato ufficialmente il 7° Scudetto consecutivo alla Juventus. “Se gli altri pareggiano le partite e noi le vinciamo, un motivo ci sarà. Gli altri escono ai Sedicesimi, noi vinciamo. Si è parlato troppo a vanvera. Con chi ce l’ho? Con tutti: dagli addetti ai lavori ai media”.

Questa è solo un’anteprima di quello che Chiellini ha detto ai microfoni di Premium. In stile “togliersi i sassolini dalle scarpe”, il difensore bianconero lo ha fatto nei migliori dei modi. Sereno, tranquillo, ma senza peli sulla lingua. Il riferimento al Napoli e alla dichiarazioni di Lorenzo Insigne (Loro sono abituati a perdere le finali, ndr) è palese, ma Chiellini ha voluto chiarire alcuni punti nel momento in cui l’aritmetica ha consegnato il 7° Scudetto consecutivo ai bianconeri. Ecco le sue dichiarazioni:

“Si è conclusa una stagione bella e importante, non ce ne rendiamo conto. Stiamo scrivendo pagine di storia irripetibili. Nessuno potrà fare questo nei prossimi anni. Bisogna ringraziare chi ci ha stimolato e chi ci ha tirato il collo. Noi siamo vecchi e duri a morire. Quest’anno bisogna godercelo perché abbiamo fatto qualcosa di incredibile. Nessuno si è reso conto che più ci criticano e più ci danno forza. Quando ci toccano nell’orgoglio ci danno più motivazione. A metà del secondo tempo di Milano sembravamo destinati a perdere lo scudetto. Chi ha parlato a vanvera ha chiaramente sbagliato. Alla Juve non puoi toccare l’orgoglio. Noi siamo qui a festeggiare, altri non saranno così contenti.  Solo chi ha vinto può sapere quanto sia difficile trovare le energie per ogni partita e ogni trasferta. Ci sono mancati 30’ per andarcela a giocare fino in fondo in Champions. In tanti ci hanno mancato di rispetto quest’anno e ora è il momento di toglierci qualche sassolino. A chi mi riferisco? Sembra quasi scontato che non meritassimo questo scudetto. Se gli altri pareggiano le partite e noi le vinciamo un motivo ci sarà. Mi riferisco a tutti. Dai media agli addetti ai lavori. Ci devono guardare festeggiare come lo hanno fatto da un po’ di anni a questa parte. Se sono pronto a guidare lo spogliatoio? Buffon mi mancherà tanto ma la squadra ha sempre saputo sopperire alle mancanze e lo dovrà fare anche il prossimo anno. Ogni squadra ha tanti leader. La verità è che ora si festeggia ma da luglio tutto si azzera e dobbiamo ripetere qualcosa che ora sembra impossibile da fare. Frase di Insigne? Nella vita ci vuole rispetto, hanno parlato troppo e parlato troppo presto, ora ce la godiamo e vinciamo un altro scudetto. Le finali le perdiamo perché le giochiamo. Ci chiariremo in nazionale? Quello che dovevo dire l’ho detto. Nella vita si va avanti e tutto passa”.