Juventus-Tottenham 2-2, le pagelle dei bianconeri: non basta la doppietta di Higuain

All’Allianz Stadium termina 2-2 il match di andata degli ottavi di Champions League con goal bianconeri di Higuain.

Higuain - Fonte immagine: Leandro Ceruti e Danyele, Wikipedia
Higuain – Fonte immagine: Leandro Ceruti e Danyele, Wikipedia

Partita subito accesa da un lampo del Pipita al 2′ e al 10′ su rigore. Non si fa attendere, dall’altra parte, la firma di Kane che riapre il match. Su punizione, nel secondo tempo, ci pensa Eriksen a pareggiare i conti.

Buffon 6,5 – Compie un miracolo nel primo tempo su colpo di testa di Kane, mentre sul secondo gol poco reattivo e non abbastanza attento sul posizionamento della barriera.

Chiellini 6,5 – Bene, come al solito, il numero 3 juventino, il quale difende e respinge ogni attacco inglese.

Benatia 6 – Qualche disattenzione nelle marcature, anche se tutto sommato riesce a disputare un buon match, sfiorando anche il gol di testa.

Alex Sandro 6,5 – Cattiveria e tanta corsa, con vari spunti offensivi provati. Riesce a coprire bene la sua zona.

De Sciglio 6 – Riesce, sufficientemente, a svolgere il suo compitino da terzino destro. Per il resto, nulla di particolare.

Khedira 5,5 – Contrasta, in maniera poco incisiva, gli Spurs, dando, in modo faticoso, una mano per l’attacco. (66′, Bentancur 6)

Pjanic 6,5 – Come al solito riesce a fornire un ottimo supporto per le manovre d’attacco bianconere. In fase difensiva cerca di coprire al meglio gli spazi.

Bernardeschi 6,5 – Ogni partita riesce a migliorare sempre di più. Tanta corsa e gol sfiorato in un paio d’occasioni.

Mandzukic 5 – Fatica a contenere la pressione degli inglesi. Non brillante, questa volta, con tanta fatica sulla fascia e poca cattiveria. Non da lui, praticamente. (77′, Sturaro s.v.)

Higuain 7 – Il migliore in campo con una doppietta in soli 10′ minuti di gioco. Uno-due pazzesco, riconfermandosi ancora una volta in grande forma. Tanta corsa e sacrificio, con buone palle per i compagni giocate. Una nota dolente: quel rigore sbagliato che poteva consacrare ulteriormente la sua prestazione.

Costa 7 – Un fulmine imprendibile. Una freccia. Skills e guizzi a non finire, con le infinite galoppate avanti e indietro. Ottima prestazione da parte dell’ex Bayern. (90′, Asamoah s.v.)

 

Flavio Ponissi

Flavio Ponissi

Sicignano Degli Alburni-Salerno. Aspirante giornalista sportivo. Amante del calcio, quello vero.