Lazio, Inzaghi: “Quarto posto? Ci crediamo”

La Lazio è più forte dell’emergenza. I biancocelesti espugnano infatti il Bentengodi di Verona con una squadra ampiamente rimaneggiata che è comunque in grado di rifilare un netto 3-0 alla squadra di Pecchia.

Simone Inzaghi Lazio
Il tecnico della Lazio, Simone Inzaghi
(Fonte: Giorgio Catani)

Riprende così la marcia dei capitolini dopo il passo falso con il Napoli nel turno infrasettimanale.

Ecco le parole di mister Inzaghi rilasciate a Sky Calcio nel post partita: “Sapevo che eravamo in emergenza ma ero sereno perché sapevo che chi avrebbe giocato avrebbe fatto la sua parte. Lo abbiamo dimostrato. Rimanere al quarto posto a fine stagione? Sarebbe il nostro sogno; ne parliamo dal primo giorno di ritiro. Il livello del campionato si è alzato perché sono molte le squadre che si sono rinforzate. Noi vogliamo sicuramente dire la nostra continuando a giocare il nostro calcio. Dalla partita del 13 agosto contro la Juventus credo che abbiamo fatto 7 partite di grande livello. Marusic? È un buonissimo giocatore; è un calciatore di gamba che può fare entrambe le fasi in modo completo. Ha sempre un grande impatto. Deve imparare però meglio la lingua. Per quanto riguarda Strakosha, oggi è come se avesse fatto un gol. In quel momento subire una rete avrebbe riaperto la partita. Deve continuare così perché è un ragazzo giovane che ho avuto la fortuna di allenare in Primavera e che ho voluto a tutti i costi e so dove può arrivare.

Dove metteremo Nani e Felipe Anderson? Non vedo l’ora di avere questi problemi di abbondanza. Dobbiamo recuperare tutti gli infortunati e poi credo che con gli impegni che abbiamo tutti torneranno utili. I tre impegni a settimana portano via tante energie.