Lazio-Sassuolo 2-1, le pagelle dei biancocelesti

Il match dell’Olimpico tra Lazio e Sassuolo premia i biancocelesti. Ecco le pagelle della squadra di Inzaghi

Felipe Anderson (Fonte: inter.it)
Felipe Anderson (Fonte: inter.it)

Marchetti 6: evita dopo neanche un minuto che la partita della Lazio si metta sin da subito in salita. Non è il maggior responsabile, ma non è neanche del tutto esente da colpe, in occasione del gol di Defrel. Per il resto normale amministrazione;

Basta 6: parte male soffrendo spesso la freschezza di Politano. Migliora con il passare dei minuti;

Wallace 6,5: ottima la partita dell’ex Monaco. Cresce di domenica in domenica;

Hoedt 6: buona prova dell’olandese macchiata però dalla sbavatura decisiva in occasione del gol di Defrel che riapre la partita;

Radu 6,5: ordinato, preciso, concentrato. Non sbaglia praticamente nulla;

Parolo 6,5: tanta corsa, tanto lavoro sporco, tante palle recuperate. Per il centrocampo biancoceleste è semplicemente imprescindibile;

Lulic 6: se non fosse per il fatto che trova la rete che sblocca l’incontro meriterebbe probabilmente la palma di peggiore in campo;

Milinkovic-Savic 6,5: non è bello da vedere, non fa niente di trascendentale. Però è uno che si fa sentire, di sostanza. Nel complesso non dispiace. dall’82’ Murgia s.v.

Keita 6: parte bene ma si spegne alla distanza. Ha però il merito di servire a Lulic l’assist per il gol che sblocca l’incontro. Dal 61′ Biglia 5,5: torna in campo dopo il lungo infortunio ma non incide. Dovrebbe aiutare a tenere il pallone e far tirare il fiato ai suoi. Ma il compito non gli riesce;

Felipe Anderson 7: ottima partita del brasiliano. Rispetto al passato si dedica di più alla fase di copertura. Ma quando si accende è pura poesia;

Immobile 7: lotta, sgomita e fa salire la squadra. Ma soprattutto, tira una sola volta in porta e tanto gli basta per fare gol. Quello che . Bomber vero. Dall’86’ Djordjevic s.v.