Sampdoria-Lazio 1-2, le pagelle dei biancocelesti: Caicedo concreto

La Lazio ha vinto a Marassi grazie alla rete di Caicedo al 90′. 

Simone Inzaghi Lazio
Il tecnico della Lazio, Simone Inzaghi
(Fonte: Giorgio Catani)

Prima sconfitta casalinga per la Sampdoria che aveva iniziato bene la gara, andando in vantaggio con il gol di Duvan Zapata. Di seguito le pagelle dei biancocelesti.

Strakosha 6,5: sempre sicuro anche quando deve giocare con i piedi; sul gol subito non poteva fare molto

Bastos 5: ancora una prestazione insufficiente per poca concentrazione; sull’azione del gol sampdoriano è fuori posizione; subito dopo sbaglia un pallone rischiando di regalare il raddoppio. Inzaghi capisce le sue difficoltà e lo sostituisce negli ultimi 25′

De Vrij 6: una buona prestazione su cui pesa l’errore di posizione sul gol; è lui che va a raddoppiare su Quagliarella lasciando solo Zapata che non sbaglia

Radu 6,5: partita di grande sostanza giocata con sicurezza e concentrazione

Marusic 6: riesce spesso a sfondare e creare problemi agli avversari quando attacca, ma in fase difensiva su vede molto poco; in occasione del gol della Samp non riesce a dare una mano su Zapata lasciato libero dai compagni

Parolo 7: molto attivo come sempre corre da un’area all’altra senza risparmiarsi; è sfortunato in fase conclusiva colpendo un palo a portiere battuto quando la partita era ancora sul risultato iniziale

Leiva 6: sempre presente quando i difensori hanno bisogno di aiuto; dopo il gol della Samp avanza a supporto dell’attacco; esce per Caicedo quando nel finale si va a vincere

Milinkovic 7: oggi meglio che nelle ultime uscite; spesso rallenta l’azione ma segna il gol del pareggio ed inventa il gol vittoria

Lulic 5: sembra in difficoltà nel controllo del pallone commettendo errori anche clamorosi; non riesce proprio ad incidere e lascia il posto a Lukaku nel finale

Luis Alberto 5,5: afasi alterne; nel primo tempo ha un paio di buone occasioni che però non riesce a sfruttare; appannato rispetto alle prestazioni migliori

Immobile 6: anche lui non al meglio ma ci prova sempre e ci mette tutte le energie di cui dispone

Patric 6: entra bene facendo la sua parte senza sbavature

Lukaku 6: entra per Lulic quando gli avversari cominciano a cedere e crea scompiglio anche se non è decisivo

Caicedo 7: entra per dare peso all’attacco; lui risponde segnando il gol della vittoria