Il Sassuolo ne prende 6 dalla Lazio, le pagelle: bene Berardi, male Mazzitelli

Consigli 5: arriva in ritardo sul colpo di testa di De Vrij che vale il vantaggio laziale; incolpevole sugli altri 5 gol biancocelesti.

Domenico Berardi. Fonte: sassuolocalcio.it

Letschert sv.

Peluso 6: il tempo della sua partita coincide con il periodo migliore del Sassuolo nel match, mette l’esperienza al servizio dei suoi e si sente. Milinkovic lo manda in clinica prima della fine del tempo, in quel momento il risultato ero sullo 0-1.

Acerbi 6 : monumentale nel primo tempo, dove blocca tutte le azioni della lazio; è l’ultimo della retroguardia a mollare nella ripresa, bravo infatti a negare il gol a Parolo quando il risultato era bloccato ancora sul pari.

Cannavaro 5: comincia in affanno il match, sempre in rincorsa sugli avversari; quando entra Peluso la sua prestazione si stabilizza su una buona sufficienza. Crolla insieme ai tutti suoi compagni nella ripresa.

Lirola 5: la solita prestazione di gamba dell’esterno destro neroverde; buona prestazione fino a quando il Sassuolo rimane con il 3-5-2, inutile ma non il peggiore quando passa a fare il terzino di ruolo.

Adjapong 4.5: rimedia un bel mal di testa da Marusic per tutta la durata della partita; non spinge quando è chiamato a fare l’ala, non difende quando gioca da terzino. Ha l’alibi di non aver ricoperto il suo ruolo per gran parte del match.

Missiroli 4.5: resta 60 minuti in campo, ne gioca solo una decina scarsa e anche male. Non riesce a contendere un pallone agli avversari, e a differenza di alcuni suoi compagni non ha mai dovuto cambiare compiti tattici.

Sensi 5: importante il filtro che fa a centrocampo durante il primo tempo, condito anche da qualche visione interessante di gioco, manca l’occasione che avrebbe potuto portare il vantaggio con qualche minuto di anticipo. All’inizio della ripresa Bucchi lo schiera nei 3 davanti, da quel momento perde la bussola e non ritrova più l’orientamento.

Duncan 5: è il motore del centrocampo emiliano nella prima metà di tempo, nel secondo si spegne e lascia il controllo totale del campo ai suoi colleghi biancocelesti. Si divora il gol dello 0-2 su assist di Berardi.

Mazzitelli 3.5: entra in campo e il Sassuolo cambia faccia, in negativo; verrà ricordato in questa partita solo per gli innumerevoli interventi pericolosi sulle gambe degli avversari, graziato da Maresca che non lo punisce mai con il giallo.

Politano 5.5: entra in campo quando la partita ha già preso la destinazione sbagliata, non riesce a dare quella scossa che il suo allenatore si auspicava.

Matri 5: poco servito ma mai pericoloso; l’arbitro gli concede un rigore a dir poco generoso dopo un suo tuffo per un leggero tocco di De Vrij.

Berardi 6.5: è il migliore dei suoi; sigla il gol che vale il vantaggio e pochi minuti dopo serve un gran assist che Duncan non sfrutta. Dinamico anche nel secondo tempo, quando ormai i suoi compagni avevano alzato bandiera bianca; Strakosha gli nega la doppietta personale con una grande parata.