Waregem-Lazio 3-2, le pagelle dei biancocelesti: Leiva il migliore

La Lazio è uscita sconfitta dalla trasferta in Belgio.

Lazio, Olimpia - Fonte immagine: Danilo Rossetti
Lazio, Olimpia – Fonte immagine: Danilo Rossetti

3-2 il risultato finale dopo che gli uomini di Simone Inzaghi erano finiti sotto di due gol. Di seguito le pagelle dei biancocelesti.

Vargic 5: poco reattivo sui primi due gol ed un errore incredibile su un rilancio servito agli avversari al limite dell’area; incolpevole nel terzo gol subito.

Patric 6: inizia da centrale; puntuale e preciso, ma sul primo gol si fa sovrastare senza opporsi al colpo di testa dell’avversario; finisce laterale spingendo con buona continuità.

Luiz Felipe 6,5: conferma le buone prestazioni precedenti tenendo la posizione, uscendo con eleganza e gestendo bene i rilanci.

Bastos 6,5: serata più tranquilla delle ultime di campionato; autore anche di un paio di pregevoli azioni d’attacco, rimane concentrato fino alla fine.

Basta 6: per lui ordinaria amministrazione senza errori ne’ spunti particolari.

Miceli 6,5: si muove con sicurezza alternandosi con Murgia in regia; sembra maturo per la sua età.

Murgia 6: fa una partita di quantità; in regia non brilla e trova poche occasioni per scendere verso l’area avversaria.

Crecco 5,5: molto impegno; ha un paio di occasioni per segnare che sbaglia malamente; esce dopo un quarto d’ora della ripresa.

Lukaku 6,5: nel primo tempo non riesce a sfondare; meglio nel secondo tempo quando crea diversi problemi agli avversari.

Palombi 6: si muove molto, segna un gol e prende un palo ma entrambe le volte è in fuorigioco; nel complesso meglio che nelle uscite precedenti.

Caicedo 6: nel primo tempo non si vede mai; nella ripresa entra di più nel vivo dell’azione e segna il primo gol dei biancazzurri.

F. Anderson 6,5: finalmente in campo dopo quattro mesi: entra al 10′ del secondo tempo e vivacizza la partita correndo con disinvoltura fino alla fine; un rientro che fa ben sperare.

Leiva 7: entra insieme ad Anderson per Miceli; mette ordine al centrocampo, serve un assist a Caicedo e segna un gol con una finezza.

Wallace 5,5: entra al 20′ della ripresa in sostituzione di Luiz Felipe; nell’unica occasione importante in cui viene chiamato in causa si fa sorprendere dal movimento dell’avversario che segna un gran gol.