Milan, Mister Li non ha versato il bonifico: ecco cosa succederà

Li Yonghong non ha versato il bonifico di 32 milioni di euro previsto per oggi.

Milan - Fonte immagine: Maarten Van Damme
Milan – Fonte immagine: Maarten Van Damme

Il termine è scaduto alle 17, orario in cui il presidente del Milan avrebbe dovuto provvedere al pagamento. L’aumento di capitale, come riportato da La Gazzetta dello Sport, è stato previsto nel corso dell’ultima riunione del Cda rossonero.

La notizia era nell’aria e oggi è arrivata la conferma. Fino a questo momento, Mister Li ha sempre provveduto al pagamento delle diverse rate, anche se non sempre rispettando le date fissate. Questa, invece, potrebbe significare una svolta definitiva tra Li e il Milan. In molti si stanno chiedendo cosa succederà da qui al futuro prossimo, in attesa della sentenza della Uefa che, non essendo arrivata, potrebbe essere confermata nella giornata di lunedì.

ECCO COSA SUCCEDE – Mister Li non ha versato i 32 milioni, ma nulla è ancora compromesso. Marco Fassone, come da accordi e come riportato da Milanews.it, avrebbe già inviato una lettera al fondo Elliot per provvedere al pagamento. A questo punto, Li Yonghong avrebbe tempo fino al 9 luglio per saldare quanto anticipato dal fondo americano. O direttamente tramite le sue tasche o con l’aiuto del probabile e nuovo socio di maggioranza con cui starebbe trattando Han Li, braccio destro del presidente, a New York proprio in queste ore. Se Mister Li salderà il debito, bisognerà capire solo con quali soldi: se i suoi, il Milan rimarrà suo. Se dell’aiuto del socio, la società passerà a questa nuova figura che entrerebe nell’ambiente come socio di maggioranza.

E SE MISTER LI NON DOVESSE PAGARE? – Il fondo Elliot, come da accordi, ha sopperito alla mancanza di Mister Li. Si attenderà fino al 9 luglio, dead line per il saldo del debito da parte del presidente. Se i soldi non dovessero arrivare, allora si andrà al tribunale del Lussemburgo dove ha sede Rossoneri Sport Investment Lux, la società che ha aiutato il gruppo cinese a comprare il Milan. In quel luogo avverrà, di conseguenza, il passaggio del club rossonero nelle mani del fondo Elliot.

Nel frattempo, in tutto l’ambiente si stanno vivendo ore di grande attesa in vista del giudizio ufficiale della Uefa. Il futuro del Milan in Europa League (e non solo) dipenderà dalle prossime ore.