Udinese-Milan 0-1, le pagelle dei rossoneri: Romagnoli show

Alla Dacia Arena ha vinto il Milan.

Milan, Romagnoli - Fonte immagine: genoacfc.it
Romagnoli – Fonte immagine: genoacfc.it

Nel momento di piena emergenza, Alessio Romagnoli ha deciso una gara che ha portato tre punti pesantissimi. La partita è stata fin da subito accesa, con cinque occasioni da gol per l’Udinese nei primi 20′. Il Milan, in avvio di gara, è costretto alla difensiva. Bravo a impostare, ma meno concreto in zona offensiva.

Da registrare un’unica occasione da gol con Higuain, tiro finito poco a lato. I bianconeri hanno continuato a creare occasioni in zona d’attacco, senza finalizzare. I rossoneri, sfortunati per aver perso il Pipita al 35′, si sono compattati e si sono resi pericolosi prima con Cutrone e poi con Suso, con lo spagnolo già protagonista di un’azione delle sue nella prima mezz’ora di gioco. Primo tempo di combattimento e sacrificio, soprattutto in mezzo al campo.

Nella ripresa il Milan è cresciuto in termini di occasioni e padronanza del gioco. Castillejo ha fatto registrare l’occasione più nitida di tutto il secondo tempo, bravo Musso ad opporsi con una grande parata. Fino al 97′, quando Romagnoli prima ha recuperato palla e poi ha siglato il gol vittoria. Di seguito le pagelle dei rossoneri.

Donnarumma 6: diverse le occasioni avversarie, poche quelle in porta. Due belle parate bastano per tenere inviolata la porta, prima volta dopo 16 gare di campionato.

Abate 6: soffre le incursioni di Fofana, ma è bravo a rimediare alcuni errori in fase di impostazione.

Zapata 6,5: bravo di testa a spazzare via problemi e possibili pericoli. Ci mette fisicità e si concede qualche uscita con sicurezza e caparbietà.

Romagnoli 8: il recupero di palla e poi il gol: al 97′ il capitano guida i suoi ad una vittoria pesantissima. Salto di qualità per lui, da vero numero uno della squadra.

Rodriguez 6: corre molto, positivo nella doppia fase, ma non va oltre il suo compito.

Suso 7: si rende pericoloso con i suoi soliti movimenti, sfiorando il gol.  Se ne mangia uno clamoroso, ma fino alla fine trascina la squadra alla vittoria. Prezioso l’assist al bacio per il gol di Romagnoli.

Kessiè 6: ordinato e pulito negli interventi, completa il lavoro di Bakayoko.

Bakayoko 6,5: la partita si fa subito molto fisica e lui risponde presente. Bravissimo in fase di interdizione: ci mette il corpo e la mente, l’intelligenza lo premia in alcune scelte.

Laxalt 6: corre e serve con intelligenza, dosa le forze nei momenti più difficili. (Dal 73′ Borini 6: continua il lavoro di Laxalt, coprendo un po’ di più per evitare le ripartenze avversarie)

Cutrone 6,5: sempre il solito, si fa trovare ovunque e lavora tantissimo in fase di interdizione.   

Higuain 6: due occasioni, una è la sua. Non viene cercato spesso, ma corre ovunque per andare in supporto alla squadra. Sfortunato: un colpo alla schiena lo costringe a chiedere il cambio. (Dal 35′ Castillejo 7: entrata vivace e piena di idee. Corsa, pericolosità, tenacia. Sfiora il gol, peccato: lo avrebbe meritato per quanto ha portato in campo).

All. Gattuso 6: in piena emergenza, si aggiunge la tegola di Higuain. La sua squadra si fa trovare pronta tra sacrificio e veemenza, come piace a lui. Bravo nella scelta di Castillejo al posto del Pipita. Romagnoli completa il lavoro: 9 punti in 3 gare, ora testa a Siviglia.