Parma-Napoli 0-4, le pagelle degli azzurri: spettacolo partenopeo al Tardini

Il Napoli asfalta il Parma e consolida la seconda posizione in classifica. Dopo la rete iniziale di Zielinksi si scatena Milik che firma una doppietta, chiude poi i conti il subentrante Ounas.

Milik al Napoli - Fonte immagine: Илья Хохлов - Football.ua, Wikipedia
Milik – Fonte immagine: Илья Хохлов – Football.ua, Wikipedia

MERET 6.5: prestazione convincente, si sta prendendo la scena grazie anche ad un’ottima fase difensiva di tutta la squadra.
MALCUIT 6.5: esplosivo, ara la fascia e sforna una gran prestazione.
MAKSIMOVIC 6: buona intesa con il compagno di reparto, costretto al cambio causa infortunio. (dal 46′ LUPERTO 6: si limita al compitino, partita senza sbavature)
KOULIBALY 7: annulla Inglese giganteggiando per tutti i 90 minuti.
HYSAJ 6.5: nonostante non sia la sua fascia preferita sforna anche un assist, si sacrifica sempre per la causa mostrando grande spirito di abnegazione.
CALLEJON 7: è ovunque, non sbaglia quasi nulla e non si ferma mai, onnipresente.
ALLAN 7: alla sua dote di recupera-palloni abbina una buona qualità di palleggio e buone verticalizzazioni.
RUIZ 6.5: da interno ha anche competenze difensive e qualche volta si fa trovare impreparato, tuttavia i suoi cambi di passo mettono in difficoltà gli avversari e creano superiorità.
ZIELINSKI 7: apre le marcature e gioca una grandissima partita. Ad inizio campionato si pensava potesse essere l’arma in più del Napoli di Ancelotti, tra alti e bassi sembra aver finalmente trovato la quadra. (dal 75′ VERDI 6.5: grande impatto sul match, entra e dopo poco serve l’assist ad Ounas per il goal dello 0-4)
MERTENS 5.5: è in difficoltà, prova la giocata spesso forzandola, è un periodo particolare per il campione belga che deve ritrovarsi.
MILIK 8: STELLARE. Segna, lotta su ogni pallone e si smarca offrendo sempre al compagno la giocata. Attaccante totale, interpreta il ruolo in maniera divina. (dall’80’ OUNAS 6.5: entra e segna, sta diventando una pedina sempre più importante nel Napoli di Ancelotti)