Sampdoria-Napoli 0-2, le pagelle degli azzurri: Milik la sblocca, ma non basta

Marassi il Napoli ha vinto 2-0 contro la Sampdoria.  

Milik - Fonte immagine: Илья Хохлов - Football.ua, Wikipedia
Milik – Fonte immagine: Илья Хохлов – Football.ua, Wikipedia

Con la vittoria di  questa sera (in gol Milik e Albiol), gli azzurri hanno infranto il loro personale record di punti in una stagione di Serie A, anche se gli 88 conquistati non sono bastati per assicurarsi lo Scudetto. Titolo vinto in serata dalla Juventus, ma al Napoli rimane l’orgoglio di averci provato fino a che l’aritmetica lo ha reso possibile. Di seguito le pagelle degli azzurri.

Reina 6: spettatore non pagante, viene chiamato in causa per l’ordinaria amministrazione. Gli avversari non lo mettono mai in difficoltà.

Hysaj 6,5: spinge molto sulla sua  fascia e cerca la collaborazione con Insigne. Se da quel reparto arrivano i pericoli maggiori del match, il merito è anche suo.

Albiol: 7,5: tenta in tutti i modi di andare in gol, alla fine ci riesce con una bellissimo colpo di testa. Gestisce al meglio gli attaccanti blucerchiati.

Koulibaly 6,5: parte palla al piede, ma se c’è da difendere lo fa senza soffrire. In coppia con Albiol non sbaglia praticamente nulla.

Mario Rui 6: mette a segno una buonissima prestazione, ma a differenza di Hysaj non ha l’appoggio del suo attaccante di riferimento. Soffre qualcosa in fase di interdizione. Suo l’assist per il raddoppio di Albiol.

Allan 6,5: mastino in mezzo al campo, è l’uomo in più di questo Napoli. Diga sulle ripartenze degli avversari, esce dopo aver dato tutto. (Dall’80’ Rog s.v.).

Jorginho 6: lavoro più in ombra questa sera, ma da regista prova a servire buoni palloni agli esterni.

Zielinski 6,5: si guadagna una maglia da titolare, mette a segno una prova importante grazie anche al supporto di Insigne e Hysaj.

Callejon 5: non è la sua serata, poco inspirato, sbaglia tanto e Sarri se ne accorge. (Dal 66′ Hamsik 6: entra nei minuti finali, peccato per l’ammonizione).

Insigne 6,5: Belec fa il miracolo al 62′ su un suo tiro, ma non si arrende per tutta la partita. Prende per mano la sua squadra e la trascina alla vittoria.

Mertens 6,5: gol annullato, forse ingiustamente. Ci prova in tutti i modi, ma cala nel finale. (Dal 70′ Milik 7: ha il merito di portare in vantaggio i suoi e concretizzare quanto di buono è stato fatto per tutta la gara).

Sarri 7: vincere quando non conta quasi più niente, non è facile. Farlo così, vuol dire che le qualità la tua squadra le ha. 88 punti, Sarri ha vinto comunque la sua battaglia.