Francia-Croazia 4-2, le pagelle dei Bleus: Deschamps sul tetto del mondo

La Francia batte la Croazia 4-2 grazie allo sfortunato autogoal di Mario Mandzukic ed alle reti di Griezmann, Pogba e Mbappe.

Pogba nella Francia - Fonte: Shory, Wikipedia
Pogba nella Francia – Fonte: Shory, Wikipedia

Ecco le pagelle dei Bleus che si sono laureati campioni del mondo per la seconda volta nella loro storia:

Lloris 5: viene chiamato in causa poco ma l’errore che compie in occasione del goal di Mario Mandzukic non è accettabile in una partita di questo livello.

Hernandez 6: buona prestazione anche se qualche volta di troppo mostra qualche ingenuità.

Umtiti 6,5: sempre attento alle giocate avversarie, risulta senza dubbio il migliore tra i difensori della Francia.

Varane 6: partita sufficiente per il difensore del Real Madrid che sfiora (e devia) il tiro di Perisic che riporta la partita momentaneamente in pareggio.

Pavard 6: il giovane francese termina un Mondiale che lo ha fatto arrivare al Bayern Monaco, sicuramente un’esperienza da incorniciare per lui.

Kanté 5: pessima partita per il mediano del Chelsea che quest’oggi appare irriconoscibile. Perde tantissimi palloni ed in fase di recupero palla è praticamente assente. (Nzonzi 6: entra e riesce a dare quell’equilibrio che il suo compagno non è riuscito a dare.)

Pogba 7: il migliore della Francia. In questa competizione si è mostrato maturato in maniera assoluta, il centrocampo di Deschamps ne ha beneficiato.

Matuidi 6: è l’uomo che dà equilibrio a questo assetto tattico, imprescindibile e sempre sul pezzo. La Juventus lo riaccoglierà a braccia aperte. (Tolisso 6)

Griezmann 7: fenomeno assoluto il giocatore dell’Atletico Madrid che anche questo pomeriggio si è dimostrato infallibile dagli 11 metri, per il resto è tra i più attivi in campo.

Mbappe 7: trova il goal ed ogni volta che ha la palla al piede mostra un’onnipotenza che solo un altro paio di giocatori attualmente sanno mettere in campo. La Francia probabilmente ha in casa un futuro pallone d’oro.

Giroud 5,5: è lui la nota negativa di quest’oggi, lavora poco per i compagni ed è completamente assente in zona goal. Forse il suo ciclo con i Bleus è giunto al termine. (Fekir s.v.)

Alessandro Davani

Alessandro Davani

Giovane giornalista alle prime armi. Amo cucinare, ascoltare musica ed il calcio. Seguo anche il Motomondiale, la F1, i Lakers (e l'NBA in generale) ed il rugby.