Italia, Mancini: “Bisogna mettere insieme questa squadra per l’Europeo”

Alla vigilia della sfida contro la Polonia, il ct dell’Italia Roberto Mancini ha parlato in conferenza stampa.

Roberto Mancini. Fonte: Paul Blank
Roberto Mancini. Fonte: Paul Blank
Diversi i temi affrontati, con uno sguardo al futuro e l’altro all’immediato presente, altrettanto importante: “L’obiettivo era ricostruire la squadra e fare una bella figura in Nations League per qualificarci all’Europeo. E’ da maggio che sappiamo che ci vuole del tempo, non è semplice cambiando tante cose. Quando avremo tutti i giocatori disponibili troveremo il gruppo che potrà fare cose ottime in futuro e non ci saranno problemi a mettere insieme una squadra per gli Europei. Il percorso è iniziato a maggio, bisogna mettere insieme questa squadra e portarla all’Europeo. Il Portogallo per ora è migliore ed è giustamente in testa nel girone. Probabilmente, ma nel calcio non si sa mai, ci giochiamo il secondo posto con la Polonia. Un mese fa i giocatori non erano ancora al massimo della condizione e c’era il pericolo che qualcuno potesse farsi male, giocando due gare così ravvicinate e poi avevo bisogno di vedere i giovani. Oggi i giocatori sono più avanti di condizione, abbiamo recuperato abbastanza bene, quindi continuiamo così. Se mi sento sotto esame in vista di domani? Io ho iniziato questo percorso ed il primo obiettivo importante sono gli Europei. Sto benissimo con le persone che sono adesso in Federazione, non c’è mai stato alcun problema. Quello che succederà dopo in Federazione non ci riguarda nemmeno troppo. A noi interessa il campo. Quando ci sarà un presidente ci vedremo sicuramente ma noi pensiamo solo al nostro obiettivo che è l’Europeo. Il centravanti è importante in una squadra ma può capitare che si giochi con giocatori che non fanno i centravanti di ruolo e si trova comunque la soluzione perfetta. Penso che alla fine domani andrà bene, e se non andrà bene non sarà la fine. Se arriviamo terzi non è che non giochiamo più o non andiamo più agli Europei. E’ stata fatta questa Nations League per dare più valore a determinate partite. Non vedo nessun drammaNoi proveremo a vincere ma non cambia assolutamente niente”.

Flavio Ponissi

Flavio Ponissi

Sicignano Degli Alburni-Salerno. Aspirante giornalista sportivo. Amante del calcio, quello vero.