Post Italia-Svezia, Ventura in silenzio. Buffon in lacrime: “Grazie a tutti”

Si è consumato un dramma sportivo.

Ventura - Fonte: fc-zenit.ru, Autore: Вячеслав Евдокимов
Ventura – Fonte: fc-zenit.ru, Autore: Вячеслав Евдокимов

Italia-Svezia ha decretato l’apocalisse che qualcuno aveva pronosticato nelle settimane passate, ma senza troppa convinzione. Nel post partita di San Siro Gigi Buffon ha parlato davanti a milioni di persone, cercando di spiegare il suo punto di vista. In lacrime, ai microfoni della Rai ha salutato e ringraziato tutti, lasciando definitivamente la Nazionale. Giampiero Ventura non si è fermato per rilasciare dichiarazioni. Di seguito le parole del capitano azzurro:

“Chi gioca queste partite sa cosa vuol dire affrontare certe squadre, sa quanto può essere dispendioso recuperare un gol a livello psicologico. Non siamo riusciti ad esprimere il meglio. Cosa è mancato? L’energia e la lucidità per fare gol. Però alla fine loro hanno fatto una gara come quella dell’andata. Lo spareggio si è deciso per degli episodi che a loro sono andati bene e a noi male, vuol dire che noi abbiamo delle colpe e loro hanno meritato. Futuro per questo calcio? Il futuro c’è, noi abbiamo orgoglio e forza. Siamo testardi e caparbi, dopo delle brutte cadute troviamo il modo di rialzarci. Lascio una Nazionale di ragazzi in gamba che faranno parlare di loro, compresi Gigione Donnarumma e Perin. Grazie al mio Chiello, al mio Barza, al mio Leo e al mio Lele. Faccio un in bocca al lupo a questi ragazzi, spero sia servito l’esempio. Capro espiatorio? Lo sport insegna a perdere e a vincere in gruppo. Il mister ha le colpe che abbiamo noi e tutti coloro che hanno fatto parte di questa spedizione”.