Consigli asta fantacalcio 2017/18: Sassuolo, Spal, Torino, Udinese e Verona

Consigli asta fantacalcio 2017/18. La nuova stagione di Serie A è iniziata e noi, come lo scorso anno, siamo pronti ad offrirvi la guida all’asta del fantacalcio. Eccoci qui concludere questa guida con le ultime 5 squadre del campionato di Serie A, in particolare: Sassuolo, Spal, Torino, Udinese e Verona.

Consigli Fantacalcio - (C) Soccermagazine.it
Consigli Fantacalcio – (C) Soccermagazine.it

Consigli asta fantacalcio: SASSUOLO (All. Bucchi / Modulo: 4-3-3)

Per il Sassuolo di Squinzi è finito un ciclo, il ciclo Di Francesco. Si riparte dunque con Bucchi per disputare un campionato tranquillo e cercare di dare fastidio nelle gare importanti.

Difesa- A difendere i pali ci sarà Consigli, che non vi consigliamo di prendere (al massimo come terza scelta). Al centro della difesa Acerbi è una certezza dei fantallenatori mentre Cannavaro si può evitare. Potete puntare su Lirola che ha ampi margini di miglioramento e può regalare qualche assist. Gazzola oscilla sempre intorno alla sufficienza. Adjapong è giovane e ha una spiccata vena offensiva, ma non è un titolare su cui fare affidamento. Stesso discorso per Letschert, mentre vi consigliamo di evitare Goldaniga.

Centrocampo- A centrocampo il trio affidabile dovrebbe essere composto da Magnanelli-Missiroli-Duncan. Dei 3 prendetene uno tra gli ultimi slot per avere un titolare fisso. Più intriganti i profili di Stefano Sensi, che può dire la sua in questa Serie A e di Luca Mazzitelli, che con la giusta fiducia potrebbe ricalcare le orme di Pellegrini. Evitate Biondini.

Attacco- Nel tridente orfano di Defrel, puntate molto su Falcinelli, che sarà titolare dopo la salvezza conquistata con il Crotone. Berardi , deve cercare di prendere l’ultimo treno per convincere una big ad investire su di lui, anche se dopo il lungo infortunio dello scorso anno, non è più tornato come prima.  Da evitare Ragusa, mentre Politano può ripetere una buona stagione o addirittura compiere il salto di qualità. Scamacca giocherà poco.

Sorpresa-  Sensi-Mazzitelli. Rappresentano la linea verde nel centrocampo di Bucchi, qualche colpo ce lo hanno mostrato nelle precedenti stagioni, quest’anno potrebbero stupire

Rigoristi: Berardi, Falcinelli Punizioni: Berardi, Politano Corner: Politano, Berardi

 

Consigli asta fantacalcio: SPAL (All. Semplici / Modulo: 3-5-2)

Dopo l’inaspettato ma glorioso ritorno in A la SPAL vuole rimanere anche l’anno prossimo nella massima serie italiana. Il progetto è interessante e la strada imboccata è quella giusta, la squadra di Ferrara si è rinforzata molto.

Difesa- A difendere i pali sarà lo stesso portiere dello scorso anno, tornato in prestito dall’Udinese: Alex Meret. Si può prendere, ma rischiate di utilizzarlo poco. Della difesa spallina diamo fiducia a Salamon, in cerca del riscatto dopo la deludente annata a Cagliari e promuoviamo Federico Mattiello augurandogli buona fortuna nella sua posizione di esterno alto (può essere una sorpresa dopo i lunghi infortuni). Sconsigliamo Felipe.

Centrocampo- Viviani in regia sarà il cervello e i piedi di questa Spal e si può prendere anche perché specialista da calci da fermo. Sconsigliamo Mora, Schiattarella e Lazzari perché si possono trovare profili migliori anche come ottavo slot. A questi 3 preferiamo Rizzo, che può fornire qualche bonus grazie alla sua velocità.

Attacco- Borriello, Floccari, Antenucci, Paloschi e Bonazzoli. Tanta abbondanza nell’attacco spallino, anche se un titolare è inamovibile. L’eterno Borriello ha cambiato ancora maglia e come ogni anno lo consigliamo perché non si stanca mai di segnare. Degli altri 4 evitate Paloschi e Bonazzoli, mentre date fiducia a Floccari più che ad Antenucci. L’ex Lazio conosce bene il campionato di Serie A e può essere determinante in coppia con Borriello.

Sorpresa-  Viviani sarà il fulcro della SPAL, tutto, ogni pallone dovrà passare dai suoi piedi. Finalmente un carico di responsabilità importante (la salvezza) su di lui. Crediamo che possa uscire vincitore da questa sfida.

Rigoristi: Borriello, Floccari Punizioni: Viviani, Borriello Corner: Viviani, Lazzari

 

Consigli asta fantacalcio: TORINO (All. Mihajlovic / Modulo: 4-3-3)

Lo scorso anno dal Torino di Miha ci si aspettava qualcosa in più che non è arrivato. Tutto rimandato a questa stagione, che inizia con le certezze dello scorsa a cui si sono aggiunti validi innesti.

Difesa- Addio Hart, al suo posto un altro portiere rodato, che vuole partecipare a Russia 2018 con la maglia azzurra. Stiamo parlando di Salvatore Sirigu, da prendere. L’acquisto più interessante in difesa risponde al nome di Nicolas N’Koulou, che da Lione è finalmente riuscito a sbarcare in Italia. Sarà il leader e per lui vale la pena spendere qualcosa in più. Sulle fasce fiducia a Barreca e Ansaldi, che possono fornire diversi bonus. Più Burdisso di Moretti, ma attenzione anche al gioiellino Bonifazi, corteggiato dallo Zenit in estate.

Centrocampo- L’addio di capitan Benassi ha lasciato un buco che è stato subito coperto dall’arrivo del sergente Rincòn. L’ex juventino, come Ansaldi, vuole tornare il giocatore di Genova, e il Torino è la scelta giusta per lui. Valdifiori per una sufficienza senza infamia e senza lode. Consigliamo anche Baselli, che i suoi bonus li garantisce sempre e che può solo migliorare. Evitate Acquah e Obi.

Attacco-  Il Gallo Andrea Belotti è rimasto tra una voce di mercato e l’altra. Prendetelo, rischia di segnare più dello scorso anno. Bene anche sugli esterni in cui i rinforzi richiesti da Mihajlovic sono arrivati. Ai titolari Ljajic e Iago Falque si sono aggiunti Niang e Berenguer (pensateci se considerato centrocampista) I due ex Roma vanno presi, ma consigliamo anche Niang, che lontano da Milano si è molto spesso comportato bene. Evitate Boye e Sadiq, giocheranno poco.

Sorpresa-  Ansaldi, la sua parentesi all’Inter è stata sfortunata. Con la maglia granata ha la tranquillità per tornare quello di Genova, puntateci.

Rigoristi: Belotti, Ljajic Punizioni: Ljajic, Iago Falque Corner: Ljajic, Iago Falque

 

Consigli asta fantacalcio: UDINESE (All. Del Neri / Modulo: 4-4-2)

L’Udinese cambia volto e si prepara ad un’altra stagione presumibilmente nell’anonimato dopo le troppe cessioni in questa sessione di mercato estiva.

Difesa- Il titolare tra i pali sarà Scuffet, da prendere come terza scelta a causa della difesa che dovrebbe proteggerlo. Della linea a 4 bocciamo capitan Danilo, poche reti e molti malus: non è un giocatore da fantacalcio. Non consigliamo nemmeno Nuytinck e Angella. Pollice in su invece per Samir, che nella scorsa stagione si è comportato bene e per il giovane Pezzella, arrivato dal Palermo per strappare una maglia da titolare.

Centrocampo- Il centrocampo è rimasto sorprendentemente intatto. Del Neri potrà infatti contare sui suoi gioielli Jankto e Fofana, da acquistare assolutamente. Se ne volete uno solo prendete il primo. Si può prendere Behrami che a 32 anni non è un calciatore finito, mentre vi consigliamo di lasciar perdere Hallfredsson, pochi bonus e tanti cartellini gialli. Meglio evitare le scommesse arrivate dall’est a Udine. Stiamo parlando di A. Balic e Barak, che faranno difficoltà a inserirsi.

Attacco- Tutto su Riiad Bajic. Dopo l’addio di D. Zapata e Thereau, all’Udinese rimane ben poco davanti. La sensazione allora è che i friulani credano molto nel bosniaco, che lo scorso hanno ha siglato 17 reti nel campionato turco. Evitate giocatori redivivi come Maxi Lopez, ma anche giovani vecchie promesse alla Perica. Sconsigliato anche Lasagna, mentre non risparmiate per Rodrigo De Paul, anche se fosse considerato attaccante. E se proprio volete un attaccante friulano provate a prendere l’ex Carpi Ryder Matos.

Sorpresa- De Paul, lo scorso anno ci ha dato solo un assaggio di ciò che è in grado di fare. In questa stagione può confermarsi.

Rigoristi: De Paul, Maxi Lopez Punizioni: De Paul, Jankto Corner: De Paul, Jankto

 

Consigli asta fantacalcio: VERONA (All. Pecchia / Modulo: 4-3-3)

L’unico obiettivo dei ragazzi di Pecchia è la salvezza, ma il mercato non ha portato quelle garanzie giuste che servono a una neopromossa. La stagione è appena iniziata, ma prevediamo una dura lotta per la permanenza in Serie A.

Difesa- Non condividiamo la scelta dell’Hellas di non prendere un portiere esperto. Sconsigliamo Nicolas. Della linea a 4 disegnata da Pecchia ci piace l’acquisto di Thomas Heurtaux, da prendere a poco, non quello di Cáceres, fermo da troppo tempo. Souprayen è in fase calante, ma sarà lui il titolare sulla fascia sinistra. Se dovete scegliere meglio virare su Romulo, che può portare più bonus.

Centrocampo- Dei 3 di centrocampo promuoviamo Daniel Bessa, che dopo i tanti prestiti da interista, ha finalmente trovato una base stabile a Verona e può fornire diversi bonus. Meno entusiasmanti i profili di Fossati, Buchel e Valoti. Bruno Zuculini si può prendere, ma senza avere troppe aspettative su di lui. L’Hellas doveva muoversi meglio sul mercato in mediana.

Attacco- Il caso di inizio stagione Pazzini è rientrato. L’attaccante ex Samp alla fine è rimasto alla corte di Pecchia e crediamo possa arrivare alla doppia cifra. A sostenere il pazzo ci sarà Alessio Cerci, in questo periodo fuori forma. Vi consigliamo però di prenderlo negli ultimi slot perché il romano ha sempre disputato buone stagioni nelle squadre minori. Lee e Fares faranno fatica a collezionare presenze, mentre potete puntare su Moise Kean negli ultimi slot.

Sorpresa- Verde è il giocatore rivelazione di questo inizio di campionato. Dopo due prestiti senza arte né parte, il calciatore di proprietà della Roma sembra aver trovato la sua dimensione, un colpo low cost che può rendere felici.

Rigoristi: Pazzini, Cerci Punizioni: Cerci, Bessa Corner: Cerci, Verde

 
Seguiteci sulla nostra fan page di Facebook per non perdere di vista i prossimi capitoli della nostra guida!