La Roma chiude le amichevoli in Italia: prossimo passo? Tournée USA

La Roma, in pieno calciomercato, conclude il suo pre campionato italiano con il pareggio rimediato contro l’Avellino. Meglio l’uscita a Latina con un netto 9-0, ma con i laziali alla prima giornata di allenamento. Schick si conferma già in forma con 4 gol e un assist in 2 match: tanti i volti nuovi provati che incominciano a dare segnali positivi a Di Francesco che sta cercando di disegnare la nuova rosa giallorossa.

ROMA IN COSTRUZIONE: DOPO L’ITALIA SI PARTE PER GLI USA

Schick - Fonte immagine: genoacfc.it
Schick – Fonte immagine: genoacfc.it

La Roma entra nel vivo della sua preparazione estiva con i ragazzi impegnati nelle prime amichevoli pre tournée americana: 9-0 al Latina e un 1-1 contro l’Avellino, sono risultati da prendere con le pinze visti i carichi di lavoro che aumentano giorno dopo giorno. Contro i laziali, alla prima giornata di allenamento, i giallorossi si sono imposti grazie ad una tecnica superiore e ad un minutaggio migliore già nelle gambe. Pastore è al 40% delle sue capacità, mentre Schick e soprattutto Luca Pellegrini sorprendono per l’atteggiamento e la forma. Ottime risposte anche da Coric a centrocampo e da Kluivert nella fase offensiva.

Contro l’Avellino tutt’altra partica con le gambe più pesanti ed un campo che ha rallentato l’euforia capitolina: il terreno di gioco era impraticabile e fortunatamente non ci sono stati infortuni, come ha anche confermato il tecnico Di Francesco alla fine del match: “Il campo era indecente, non ci si può giocare a calcio. Importante che non si sia fatto male nessuno“. La Roma sta crescendo ed i nuovi si stanno inserendo pian piano, assimilando alla perfezione il carisma e l’atteggiamento che il tecnico vuole vedere in campo. Santon, schierato contro i biancoverdi ha rilasciato queste parole a Roma TV subito dopo la gara: “Prime sensazioni a Roma? Roma mi ha sempre entusiasmato, sono stato accolto molto bene, stiamo lavorando. Starà a me dimostrare ciò che posso dare, i tifosi ci seguono sempre, dobbiamo ringraziarli per questo. Speriamo di portar loro tante gioie e di vincere qualcosa. Ruolo? Ho giocato in quasi tutte le posizioni, ero partito da attaccante. Gioco dove il mister ritiene più opportuno, non ho preferenze. Gli USA? La tournée sarà lunga e pesante, ma sarà bello confrontarsi con squadre importanti. Giochiamo la Champions, le squadre forti arriveranno. Sarà dura, ma sarà bello farlo“.

Intanto, sulla sponda mercato, Alisson ha salutato la squadra e ha firmato per il Liverpool per circa 75 milioni che sono andati nelle casse della Roma. Monchi si sta guardando intorno e non ha fretta di acquistare: Olsen è l’indiziato numero 1 con il suo procuratore che è passato per Trigoria. Areola non tramonta come alternativa, mentre Donnarumma è stato offerto, ma la dirigenza ha risposto con un secco “no”. Non è da escludere anche Zoet, attuale estremo difensore del Psv, ma non sembra essere il giusto profilo per un’eredità pesante come quella del lasciata dal portiere brasiliano. Parlando sembra di brasiliani, per Malcom si tratta e si sta arrivando ad una conclusione: i giallorossi hanno messo sul piatto 35/38 milioni più bonus per arrivare ai 40 richiesti dal club francese. Il ragazzo vuole volare in Italia e tutto fa capire che la trattativa andrà in porto nella prossima settimana, a meno che non ci siano stravolgimenti dell’ultimo minuto.