Roma: Strootman chiede tempo, Karsdrop in recupero, Florenzi pensa a Totti

La Roma intensifica la preparazione in vista di amichevoli sempre più importanti: nella serata di oggi ci sarà uno scontro con la Juventus che catapulta i tifosi già ad un campionato ricco di rivalità. I ragazzi di Di Francesco stanno cercando di assimilare, il prima possibile, gli schemi e le idee del nuovo tecnico. Non è facilissimo e per questo motivo Strootman chiede un po’ più di tempo ai tifosi. Intanto notizie positive dall’infermieria con Florenzi e Karsdorp in recupero per la prima di campionato.

LA ROMA RICERCA IL GIOCO E IL RECUPERO DEGLI INFORTUNATI

Le prime amichevoli della Roma si sono chiuse con delle buona prestazioni e degli ottimi risultati: 1-1 con il PSG dopo aver giocato un’ottima ripresa con 2 rigori negati e 3-2 con il Tottenham, con un buon primo tempo e qualche svista difensiva di troppo. Di Francesco, per ora, è soddisfatto dei miglioramenti della sua rosa e sta cercando di velocizzare un pochino i tempi per mostrare sempre più nitidamente il suo gioco. Già contro la Juventus, l’ex Sassuolo, ha chiesto di aumentare l’intensità del pressing, la velocità di passaggio e soprattutto verticalizzare con molti meno tocchi.

A parlare del nuovo gioco della Roma è proprio l’olandese Strootman che chiede ancora un po’ di tempo per capire al meglio i movimenti: “Di Francesco vuole cambiare qualcosa ed è normale, vuole fare il suo gioco. Per farlo abbiamo bisogno di un po’ di tempo ma è normale, ci sono ancora tre settimane prima dell’inizio del campionato. Stiamo lavorando bene, lui è molto chiaro su quello che vuole fare e noi dobbiamo dimostrarlo sul campo. L’anno scorso abbiamo giocato tante partite con il 4-3-3 mentre lui preferisce giocare così ma si può anche cambiare. L’anno scorso e negli ultimi anni ho giocato da mezzala e mi trovo bene lì, sinistra, destra o centrale non cambia tanto“.

Oltre al problema delle nuove idee di Di Francesco, la Roma deve fronteggiare la rincorsa degli infortunati al recupero. A parlare è Karsdorp, fresco di operazione e che vuole tornare disponibile già dal primo match di campionato: “L’operazione è andata bene, ora mi alleno circa due volte al giorno, a seconda di quello che mi dice l’allenatore. Ho iniziato a riassaggiare il campo, facendo un po’ di corsa e un po’ di esercizio per i piedi. Le cose migliorano giorno dopo giorno: forse posso tornare prima del previsto. Non posso dire una data precisa ed è importante non forzare perché si è trattato di un’operazione al menisco del ginocchio, ma spero di tornare in gruppo per la prima partita di campionato”. Anche Florenzi sta migliorando a vista d’occhio, ma il suo pensiero è rivolto alla mancanza di Totti e agli obiettivi stagionali: “Totti ci manca tanto, come persona, compagno e capitano. Nainggolan è il centrocampista più forte in serie A e non solo. Lotta per la Champions? Milan ed Inter possono dire la loro, ma noi siamo pronti a dare battaglia. Il mio infortunio? Non ho voluto forzare i tempi, il secondo è stato una casualità“.