L’osservato speciale – Salvatore Sirigu, una saracinesca da mantenere abbassata

La 27a giornata di Serie A si è aperta con l’anticipo del venerdì dell’Allianz Stadium. Il nostro osservato speciale della settimana invece appartiene all’altra sponda di Torino, quella granata, e si tratta di Salvatore Sirigu.

Salvatore Sirigu – Fonte Wikipedia: Clément Bucco-Lechat

Tutto il Toro sta attraversando un super momento di forma, ma in particolare il suo portierone. Con il clean sheet ottenuto domenica scorsa contro il Chievo, il sesto consecutivo, Sasà ha infatti segnato il record di imbattibilità in un campionato di Serie A a girone unico per un portiere del Torino. Nell’ordine Inter, Spal, Udinese, Napoli, Atalanta e appunto Chievo hanno provato in tutti i modi a violare la porta difesa dal portiere sardo, ma i tentativi sono andati a vuoto per merito di una grande compattezza difensiva e delle manone del numero uno granata.

Superato il primato precedente di Castellini di 521 minuti, Sirigu con i suoi attuali 557′ ha ora nel mirino il record assoluto di Bacigalupo che nella stagione 45-46, quando ancora si componeva di due fasi, tenne la porta granata inviolata per 690′.  Per avvicinarsi a tale cifra sarà quindi necessario mantenere abbassata la saracinesca anche nella sfida di domani contro il Frosinone.

Ma chissà che nella mente dell’estremo difensore non ci siano anche altri due possibili obiettivi: uno si tratta di superare il suo personale record di imbattibilità, stabilito con la maglia del PSG nel 2013 grazie a un totale di 949′ senza subire gol. L’altro, fissato a quota 973′, è l’attuale striscia di imbattibilità più lunga del campionato italiano che fece registrare Gigi Buffon nel 2016.

Ecco allora che al termine del match di domani potremo vedere se Sirigu sarà ancora in lotta per abbattere altri record o, comunque vada, il suo nome rimarrà comunque scritto nella storia del Torino. N’Koulou e compagni sicuramente faranno di tutto per aiutare il loro portiere, senza dimenticare che attraverso questi obiettivi, potranno anche continuare a sognare quelli di squadra, ovvero un posto in Europa League. L’appuntamento è quindi fissato per domani alle ore 15:00 al Benito Stirpe di Frosinone.