Atalanta-Juventus 2-2, le pagelle dei bianconeri: la riprende CR7

La Juventus acciuffa un pareggio in rimonta e termina la partita sul 2-2, decisivo l’ingresso in campo di Cristiano Ronaldo.

Cristiano Ronaldo ritratto con la maglia della Juventus nel calciomercato estivo
Cristiano Ronaldo ritratto con la maglia della Juventus

Ecco le pagelle dei bianconeri:

Szczesny 6: una partita non troppo impegnativa per il portiere polacco che su entrambi i goal avversari non poteva farci nulla.

Alex Sandro 6: un po’ troppo impreciso in fase di creazione di gioco ma molto attento in difesa, ne viene fuori una prestazione sufficiente.

Chiellini 6: il capitano della Juventus non riesce ad esaltarsi come suo solito ed incide poco nel corso del match.

Bonucci 5,5: sul primo goal di Zapata soffre veramente tanto la fisicità del colombiano, per il resto partita abbastanza imprecisa in fase di sviluppo di gioco. Ci sono stati pomeriggi migliori per lui.

De Sciglio 6: continua il suo filotto di presenze dal primo minuto ed anche oggi porta a casa una buona prestazione.

Khedira 5: assolutamente inadeguata la sua presenza in campo oggi pomeriggio, esce dal campo e la Juventus riacciuffa il risultato. Coincidenze? (Ronaldo 7)

Can 5,5: l’ex Liverpool spesso è troppo macchinoso nelle giocate, perde qualche tempo di gioco di troppo. Cresce leggermente negli ultimi minuti di partita.

Bentancur 5: parte forte colpendo la traversa ma piano piano si spegne. Stupidissimo il fallo commesso con cui si guadagna la seconda ammonizione e la conseguente espulsione.

Douglas Costa 5: la sensazione è che quando il brasiliano parte dal primo minuto non riesce mai ad incidere come fa a partita in corso. Perde qualche pallone di troppo e raramente crea grattacapi alla difesa avversaria. (Pjanic 5,5)

Mandzukic 5,5: oggi l’attaccante della Juventus non riesce ad incidere come suo solito ma c’è anche da dire che non gli capitano molti palloni giocabili, almeno si sacrifica per la squadra.

Dybala 6,5: quando non c’è Ronaldo ed è lui ad avere il pallino del gioco è completamente un altro giocatore, fino al momento dell’inferiorità numerica è lui a prendersi la squadra sulle spalle ed a creare gioco.

 

Alessandro Davani

Alessandro Davani

Giovane giornalista alle prime armi. Amo cucinare, ascoltare musica ed il calcio. Seguo anche il Motomondiale, la F1, i Lakers (e l'NBA in generale) ed il rugby.