Chievo-Juventus 2-3, le pagelle dei bianconeri: Bernardeschi al fotofinish

La Juventus all’esordio della Serie A 2018/19 batte in trasferta il Chievo 3-2.

Bernardeschi alla Juventus - Fonte immagine: sassuolocalcio.it
Bernardeschi – Fonte immagine: sassuolocalcio.it

Ecco le pagelle dei ragazzi di Massimiliano Allegri:

Szczesny 6: il portiere polacco non ha responsabilità su nessuno dei due goal avversari, per il resto non viene mai chiamato in causa.

Alex Sandro 6,5: partita non proprio esaltante per il numero 12 che però almeno si presenta in avanti tantissime volte, suo l’assist che porta al goal vittoria.

Chiellini 5,5: nei minuti iniziali regala a Khedira la palla che sblocca il match, per il resto gioca una partita accorta senza però salire sugli scudi.

Bonucci 6: buona partita nel suo ritorno con la maglia della Juventus, ha qualche responsabilità sul goal del momentaneo pareggio clivense ma entra anche nell’azione dell’autogoal di Bani.

Cancelo 5,5: in fase offensiva è una costante ma le lacune difensive sono enormi, regala un rigore al Chievo con un’ingenuità clamorosa.

Khedira 6: trova il goal nei primi minuti della partita ma poi si dimostra troppo impreciso in troppe occasioni, si porta comunque a casa la sufficienza. (Can 6,5)

Pjanic 5,5: spesso si addormenta con la palla tra i piedi e dal regista della Juventus questo non è accettabile, però nel finale regala qualche giocata delle sue.

Douglas Costa 6,5: primo tempo scoppiettante per il laterale brasiliano, nella ripresa cala un po’ il livello della sua prestazioni ed Allegri lo richiama in panchina. (Mandzukic 6)

Dybala 5: è lui il grande assente della giornata, non si rende mai pericoloso. Ha qualche guizzo ma quando è il momento di concludere fa sempre cilecca.

Cuadrado 5,5: qualche ottimo sprint dei suoi ma veramente troppa imprecisione, si vede che ancora è in ritardo di condizione. (Bernardeschi 7)

Ronaldo 6: il nuovo numero 7 della Juventus sfiora il goal in un paio di occasioni e nel finale si prende sulle spalle la squadra per recuperare il risultato ma da lui ovviamente ci si aspetta molto di più.

Alessandro Davani

Alessandro Davani

Giovane giornalista alle prime armi. Amo cucinare, ascoltare musica ed il calcio. Seguo anche il Motomondiale, la F1, i Lakers (e l'NBA in generale) ed il rugby.