Fiorentina-Spal 3-0, le pagelle viola: un tris molto convincente

Terza partita in 7 giorni per la Fiorentina, che conquista il bottino pieno e gioca una bella gara. E fra due giorni, appena, di nuovo in campo a San Siro contro l’Inter…

Sembra essere un turn-over equilibrato e calibrato quello che attua Pioli, il quale ha oggi fatto esordire in Serie A il difensore slovacco Hancko.   E’ stata anche la giornata del primo gol in maglia viola di Marko Pjaca.

Pjaca nella Fiorentina - Fonte immagine: Federico Berni
Pjaca – Fonte immagine: Federico Berni

Buona prestazione anche della Spal, la quale tuttavia non ha mai portato pericolo alla porta viola.

PAGELLE FIORENTINA

LAFONT 6: torna dopo l’infortunio muscolare e si mostra sicuro e attento. Non è mai stato impegnato seriamente dall’attacco estense.

MILENKOVIC 6,5: buona partita, senza disattenzioni e senza difficoltà. Segna un gol da attaccante puro anticipando il portiere in uscita sul tiro dalla bandierina.

PEZZELLA 7,5: il vero leader della difesa e anche della squadra. Gioca una partita veramente buona.

VITOR HUGO 6,5: molto attento e determinato. Chiusure giuste e ripartenze intelligenti.

BIRAGHI 5,5: in netta difficoltà contro Lazzari, il quale lo supera quasi sempre. Sostituito a inizio ripresa perchè ammonito e quindi impossibile rischiare il rosso con un tempo intero davanti  (dal 1′ s.t. HANCKO 6,5: una gran prestazione, copre tutte le fasi del gioco e compie eccellenti interventi sostenendo la manovra di Pjaca e Chiesa. Una bella novità per la Fiorentina)

CHIESA 7,5: una gara di impegno, sostanza e sacrificio, coronata con un gol interessante. Pecca qualche volta di egoismo ma questo sarebbe come voler trovare il pelo nell’uovo rispetto ad una partita in cui ha fatto la differenza sia in fase difensiva sia in quella di attacco  (dal 20′ s.t. MIRALLAS 6: non si è visto molto ma ha supportato bene la manovra, creato spazi sulla zona sinistra di attacco. Da rivedere in fase di ripiegamento difensivo)

GERSON 6,5: corre e gioca con intensità per quasi tutti i novanta minuti. Ha una buona visione di gioco e intuito per contenere la costruzione della manovra degli avversari.

VERETOUT 6,5: ha dominato il centrocampo giocando davanti alla difesa. Piano piano trova il suo inquadramento in campo, in quel ruolo.

BENASSI 6,5: il solito guerriero e corridore. Porta sostanza alla manovra viola in tutte le fasi del gioco.

PJACA 6,5: non si è visto molto nel primo tempo, e ha segnato il suo primo gol in maglia viola, sfruttando un regalo di Fares. Nel secondo tempo è salito più in cattedra ed ha gestito meglio l’azione, contribuendo alla manovra. E’ un calciatore dai piedi molto buoni e sarà molto utile alla Fiorentina  (dal 32′ s.t. EYSSERIC s.v.)

SIMEONE 6: la sufficienza per il grande impegno e per i chilometri percorsi al servizio della squadra. In questa gara però è stato estremamente impreciso e inefficace, sbagliando quasi tutto quello che si poteva sbagliare.

Allenatore PIOLI  7: mette in campo una squadra equilibrata e con cui ha preparato ogni meccanismo e certamente anche la strategia per giocare questo tour de force di partite. La difesa sembra irriconoscibile rispetto anche solo alla scorsa stagione. Il centrocampo deve imparare a giocare con Veretout davanti alla difesa e i vari Gerson, Benassi, Edemilson a sostegno a rotazione. L’attacco può essere l’arma in più perchè potenzialmente ha grandi margini di miglioramento.

ARBITRO Sig. GHERSINI 6,5: non sbaglia quasi nulla. Si appella al VAR giustamente per non punire con una espulsione inadeguata ed eccessiva Kurtic. Va bene.