Il Napoli scambia una battuta per “fake news”: il caso di TeleClubItalia

Il Napoli diffonde come veritiera la battuta di un giornalista di TeleClubItalia sul ritorno di Cavani, ponendola come esempio di “fake news”

C’è un aspetto molto interessante delle società di calcio che non sempre viene ricordato o notato da chi non è addetto ai lavori: quello della comunicazione.
Il tifoso comune, si sa, rivolge la propria attenzione soprattutto alla campagna acquisti della propria squadra del cuore, oltre che ai risultati in campo della stessa. Di conseguenza, non è naturalmente indotto a valutare altre componenti dell’opera pubblicitaria di un club, anche perché potrebbe non possedere gli strumenti sufficienti per farlo.

TeleClubItalia nel mirino di De Laurentiis - Fonte immagine: Danilo Rossetti
Aurelio De Laurentiis –
Fonte immagine: Danilo Rossetti
Di questi tempi si è molto diffusa la dicitura “fake news”, spesso utilizzata impropriamente anche tra i media senza che ne se conosca l’effettivo significato, tanto da essere diventata materia di aggiornamento deontologico: le “fake news” sono quelle notizie inventate ad arte col proposito di spacciarle per veri contenuti giornalistici, il più delle volte con l’intento di sfruttare la viralità dei social per disinformare e/o assistere alla reazione di chi legge, per capire quale sarebbe l’opinione pubblica qualora quel determinato evento accadesse veramente. Nelle ultime ore, però, proprio una società di calcio, il Napoli, ha presentato come “fake” una notizia che in realtà non era nemmeno tale, colpendo la trasparenza dell’informazione in maniera un po’ superficiale.

Nel corso della nuova rubrica di Radio Kiss Kiss inventata da Valter De Maggio, chiamata “Vero o falso”, il presidente De Laurentiis ha infatti ribattuto prontamente ad alcuni titoli degli ultimi giorni, bollandone sbrigativamente i contenuti come veritieri o infondati. Tra le notizie proposte al numero uno azzurro e relative principalmente al calciomercato, però, è finita anche una voce secondo la quale l’emittente campana TeleClubItalia avrebbe parlato di un De Laurentiis diretto a Parigi in elicottero per portare avanti la trattativa di un ritorno di Cavani all’ombra del Vesuvio. Nonostante ci si riferisse ad una trasmissione di diversi giorni fa, ancora oggi la presunta indiscrezione su un viaggio di De Laurentiis avrebbe fatto scalpore tra i tifosi, tanto da spingere De Maggio a parlarne con il patron. In realtà, nel corso di un collegamento di TeleClubItalia da Dimaro, i giornalisti in onda avevano solo scherzato sulla presenza di un elicottero, avvistato effettivamente durante la diretta mentre stavano parlando proprio di Cavani, intrattenendo quindi spettatori e tifosi con una battuta e indicando umoristicamente che l’elicottero stesse trasportando il presidente partenopeo in Francia. Nonostante l’intento faceto della dichiarazione, quest’ultima è arrivata persino allo stesso De Laurentiis che in radio ha definito “cretino” chi sosteneva anche solo che si potesse raggiungere Parigi in elicottero.

Sarebbe bastato questo per creare il pasticcio mediatico, ma cavalcando l’onda del “Vero e falso” che tanto ha stuzzicato i tifosi nella giornata di oggi, la società ha fornito involontariamente il colpo di grazia nei confronti di TeleClubItalia, indicendo un sondaggio su Twitter per chiedere ai napoletani quale fosse la bufala di mercato più bislacca degli ultimi giorni. Per assurdo, tra le sole tre opzioni possibili è presente proprio la voce sul viaggio in elicottero per Parigi, interpretata erroneamente come vera notizia calcistica. L’iniziativa del Napoli, comunque, non è stata ben vista dai follower che hanno attaccato pesantemente questa forma di comunicazione del club, che rischia di schernire pubblicamente chi svolge il proprio lavoro informandoli. Non esiste forse tema più controverso del calciomercato nella comunicazione sportiva e ogni anno, puntualmente, escono fuori notizie presto smentite o magari imprecise: per la prima volta un club italiano ha provato ad intraprendere una lotta contro questo multino a vento, raccogliendo tuttavia dissensi.

“La nostra è un’emittente seria che da 6 anni segue le vicende del Napoli e si sostiene grazie agli sponsor ed al lavoro di professionisti competenti”, ha tuonato in tv Francesco Molaro, volto principale di TeleClubItalia. Come riportato da Areanapoli.it, il giornalista ci ha tenuto a chiarire la faccenda: “La settimana scorsa siamo stati i primi a rilanciare con forza la possibilità di una trattativa per Cavani, ma non abbiamo mai detto che De Laurentiis era partito per Parigi in elicottero. Noi siamo qui per lavorare e non vogliamo essere associati ad alcune fake news che forse per leggerezza sono circolate sul web, il fatto dell’elicottero è nato da una mia battuta ironica perché sopra Dimaro girava un velivolo e dissi che forse su quell’elicottero ci poteva essere De Laurentiis, ma la mia era una battuta, ci sono i filmati. Non siamo qui per giocare, sono un giornalista da oltre 20 anni e quello che è successo oggi è davvero grave”. Ironia della sorte, proprio qualche ora dopo l’Ansa ha pubblicato delle statistiche sulla percezione delle “fake news” in Italia, ma la vera “fake news” di oggi è che i media abbiano parlato di un viaggio in elicottero di De Laurentiis, il quale è stato già richiamato dall’USSI Campania. In ogni caso, domani Molaro sarà invitato proprio su Radio Kiss Kiss per divulgare la versione corretta dell’accaduto che, nel frattempo, il Napoli sembra ignorare.
 
Il tweet del Napoli:


 
Lo sfogo di Molaro in diretta su TeleClubItalia:

I TESTI E I CONTENUTI PRESENTI SU SOCCERMAGAZINE.IT POSSONO ESSERE RIPORTATI SU ALTRI SITI SOLO PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE. OGNI VIOLAZIONE VERRÀ PUNITA.

Per rimanere aggiornati sulle nostre altre esclusive, vi consigliamo di seguire la pagina fan di Soccermagazine su Facebook.