Serie A, nuove panchine: Di Carlo al Chievo, Nicola a Udine, si salva Juric

In Serie A, dopo le voci delle ultime ore, Ventura rescinde ufficialmente con il Chievo e quasi sicuramente termina il rapporto tra l’Udinese e Velazquez, mentre si salva per il momento Juric. 

Fonte immagine: AC ChievoVerona

 Il presidente Campedelli non è riuscito a far cambiare idea al suo tecnico che poche ore fa ha ufficializzato la rescissione contestuale del contratto con la società veronese con il quale era legato fino al 30/06/2020. L’ex commissario della Nazionale risponde a coloro che vociferavano ad una presunta buonuscita da lui cercata: “Sono arrivato qui per l’ottimo rapporto che ho con Campedelli e perché il momento negativo della squadra coincideva con la mia voglia di tornare ad allenare in Serie A. Sarei andato via anche in caso di vittoria contro il Bologna ed ho deciso di lasciare perché io e la società volevamo raggiungere la salvezza attraverso due strade diverse. Ho rinunciato a due anni di contratto senza chiedere e né pretendere nulla”. Al suo posto arriva Mimmo Di Carlo, che si lega così alla società gialloblù con un contratto annuale e portando con se i suoi collaboratori di fiducia. Per il mister, che verrà ufficializzato domani nella conferenza stampa delle 13:30, è alla sua terza conduzione della squadra veronese che allenò dal 2008 al 2010 dopo essere subentrato a Iachini. Più sfortunata la seconda esperienza dal giugno 2011 ad ottobre 2012 conclusasi con l’esonero alla sesta giornata e nell’ultima stagione ha allenato il Novara in Serie B senza riuscire però ad evitare la retrocessione. Di Carlo avrà l’arduo compito di risollevare una squadra allo sbando e di far ritrovare la fiducia ad un gruppo che in passato giocava un buon calcio e che ha fatto divertire migliaia di tifosi ed appassionati di calcio.

Da poco ufficiale, Davide Nicola sarà il nuovo allenatore dell’Udinese. Il tecnico, dopo le parentesi con Livorno e Bari, sale alla ribalta allenando al primo anno di Serie A il Crotone, raggiungendo dopo un finale di campionato strepitoso, una salvezza da tutti inaspettata e dimettendosi l’anno successivo per dissapori con la società pitagorica. Domani il presidente Pozzo lo presenterà alla Dacia alle 16:30 facendogli firmare un contratto fino al 2020. Per Nicola ci sarà il compito di portare i bianconeri alla salvezza dato che la classifica non sorride e nelle ultime 7 partite è stato conquistato un solo punto. Avrà a disposizione una decina di giorni per preparare al meglio la squadra nei prossimi impegni piuttosto ostici che vedranno i suoi uomini affrontare Roma, Sassuolo, Atalanta e Inter. Lascia un po’ con l’amaro in bocca il tecnico Velazquez, che paga la serie di scarsi risultati nonostante la squadra abbia giocato un calcio mediocre che però non ha portato i frutti sperati dalla società.

Genova, il tecnico rossoblù Ivan Juric salva momentaneamente la propria panchina. Per lui la sosta sarà fondamentale per preparare al meglio il derby con la Sampdoria che si terrà alla ripresa del campionato. Il presidente Preziosi dichiara: “Juric sta allenando regolarmente la squadra e come tutti gli allenatori il suo destino è legato ai risultati. Finora ha giocato un buon calcio anche se non ha ottenuto ciò che speravamo. Se devo fare una critica, è per la partita contro l’Inter dove ci può stare la sconfitta, ma in maniera diversa. Non è colpa di Juric se il portiere sbaglia un’uscita o se prendiamo gol all’ultimo minuto per un’autorete. Lui sa che il derby è una partita molto importante e significativa sia per i tifosi che per lui dal quale mi aspetto un pronto riscatto in un match di questa portata”.