Altra trasferta amara per il Bari, punito da Corvia e dal Latina. Stellone ora rischia non poco…

Stadio Francioni Latina fonte: Alessandra Fanciano
Stadio Francioni Latina fonte: Alessandra Fanciano

Altra brutta sconfitta per il Bari, che davvero non riesce a trovare continuità nei propri risultati, al fine di poter così provare ad issarsi nelle zone più altolocate della classifica.
Nessuna tragedia, visto che la zona playoff rimane a quatro punti, ma si sa che in una piazza appassionata ed accesa come quella biancorossa ci vogliono altri risultati per far felici tifosi e società.
Molto bene, invece, il Latina, in vantaggio per 2-0 a fine primo tempo ed autore di una prova di grande personalità e carattere in un momento difficile e contrassegnato dalla difficoltà a fare gol ed ottenere vittorie.
Importante il secondo gol di fila di Corvia tra le file dei pontini, attaccante in grado di dare un apporto importante ai nerazzurri per riuscire a salvarsi.

A Bari ora rischia la panchina Stellone, già definito a rischio da diverso tempo. Per l’eventuale successione si fa il nome di un esperto di promozioni dalla Serie B, Stefano Colantuono, oltre a quelli dell’ex tecnico del Modena (tra le altre) Bollini ed Eugenio Corini.

Latina-Bari 2-1 (primo tempo 2-0)
Marcatori: 12′ Corvia rig. (L), 43′ Scaglia (L), 63′ De Luca (B)
Latina (3-5-2): Pinsoglio; Bruscagin, Dellafiore, Garcia Tena; Nica (63′ Gilberto) Bandinelli (85′ Rocca) Mariga, Scaglia, Di Matteo; Corvia, Acosty (73′ D’Urso). All. Vivarini.
Bari (4-4-2): Micai; Cassani (85′ Castrovilli), Moras, Di Cesare, Daprelà (62′ De Luca); Furlan, Fedele, Valiani, Doumbia (46′ Martinho); Brienza, Maniero. All. Stellone.
Arbitro: Abisso di Palermo.
Ammoniti: 11′ Moras (B), 14′ Mariga (L), 26′ Maniero (B), 28′ Bruscagin (L), 38′ Corvia (L), 41′ Doumbia (B), 58′ Valiani (B), 80′ Fedele (B)