Serie B, Avellino-Cittadella: 0-1, i granata primi in classifica a punteggio pieno

Questa sera, allo stadio “Partenio”, la capolista ha sfidato l’ultima in classifica vincendo di misura. Il Cittadella ha battuto per 0-1, grazie alla rete di Arrighini, l’Avellino di Toscano, andando così a punteggio pieno: cinque vittorie su cinque e 15 punti in classifica per la squadra di Venturato.

Fonte immagine: Razzairpina
Fonte immagine: Razzairpina

Il match si apre con i padroni di casa subito aggressivi che tentano di fare pressing nell’area di rigore avversaria. Ci prova prima Soumaré, ma il pallone finisce alto sopra la traversa, e poi Belloni con un tiro a giro che termina al lato. Il Cittadella reagisce immediatamente con la conclusione di Schenetti che inquadra lo specchio della porta, ma non è precisissimo. L’Avellino non demorde e, complice anche il tifo di casa, si esalta con un colpo di testa del capitano: sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Belloni, D’Angelo impatta sul pallone ma la palla palla non entra in rete. La prima frazione di gioco vede protagonisti i campani, con maggiore possesso palla e più occasioni ghiotte.

All’avvio del secondo tempo l’Avellino continua ad essere in fiducia ed è di nuovo D’Angelo a provarci, questa volta dalla distanza. La partita si fa interessante e ci sono occasioni da una parte e dall’altra, Soumaré prova la conclusione cin area ma Paolucci si fa trovare pronto e devia in corner. Intanto la formazione di Venturato ritrova compattezza e cerca spazi per attaccare, ma l’Avellino si difende bene e non molla un centimetro. Schenetti, dalla distanza, cerca di spiazzare Radunovic, ma il serbo blocca senza alcun problema. Al 67′ i padroni di casa hanno la possibilità di chiudere la partita e vincere il primo match del campionato con un calcio di rigore, assegnato per un fallo di mano di Paolucci, ma Ardemagni, con un destro rasoterra, sbaglia e la manda sul fondo. Dopo aver fallito il gol, l’Avellino appare stanco e il Cittadella ne approfitta per pressare: al 78′ gli ospiti passano in vantaggio con il gol di Arrighini, servito, involontariamente, da Soumaré. I granata vincono il quinto match in cinque giornate e proseguono in solitaria un campionato che fino a questo momento sta sorridendo alla squadra veneta.