Liga: Barcellona solo pari, Real in volata, l’Atletico torna a vincere

Il Barcellona non riesce ad andare oltre il pareggio nel posticipo della tredicesima giornata di Liga, chiudendo 1-1 il match contro la Real Sociedad.

Lionel Messi. Fonte: Prayer for the wild at heart (wikipedia.org)
Lionel Messi. Fonte: Prayer for the wild at heart (wikipedia.org)

La formazione di Luis Enrique soffre e subisce il gioco dei padroni di casa, che passano in vantaggio al 53′ con William Josè, andando sull’1-0.  Il talento di Neymar  e la classe di Messi è ciò che permette ai blaugrana di acciuffare la parità, con il gol della Pulce. La rosa di Sacristán non è intenzionata a mollare la presa e nel finale rischia di mettere seriamente in difficoltà Messi e i suoi: il tiro potente di Vela, però,  finisce sul palo.

Il Real Madrid, invece, ancora imbattuto dall’inizio del campionato si trova a sei punti di vantaggio dalla squadra di Luis Enrique. Nel posticipo di sabato pomeriggio le Merengues hanno battuto, non senza soffrire, per 2-1 lo Sporting Gijon. Grazie alla doppietta di Cristiano Ronaldo (che attualmente ha dieci gol nella classifica marcatori) i Blancos possono dormire sonni tranquilli, gli ospiti provano ad accorciare le distanze con la rete di Carmona ma devono arrendersi e piegarsi alla superiorità degli avversari.

Dopo la sconfitta nel derby contro il Real Madrid per 3-0, l’Atletico prova a rialzare la testa in campionato e a riprendere posizioni in classifica. La squadra di Simeone ha incontrato e battuto l’Osasuna ed ha acciuffato i tre punti fondamentali.  Al 36′ Godin, in seguito agli sviluppi di un calcio d’angolo, mette dentro la rete dell’1-0 e, dopo appena un minuto, Gameiro raddoppia. L’Osasuna perde fiducia e nella ripresa non riesce a reagire. Al 90′, su assist di Tiago, Carrasco chiude i conti. Il 3-0 netto e i tre punti insaccati permettono il sorpasso in classifica al Villarreal.

Il Villarreal, infatti, è stato battuto per 0-2 dall’Alaves, dopo le due sconfitte in tre partita contro l’Eibar e l’Athletic Bilbao. La chiudono Ibai Gomez che all’8′ sorprende Asenjo, mettendo in rete e Camarasa che dopo una decina di minuti approfitta di un appoggio errato di Musacchio e raddoppia. I padroni di casa, in netta difficoltà, non riescono ad alzare la testa e cedono al pressing degli avversari.