Icardi, Perisic ed Eder ribaltano il Chievo: l’Inter vince 3-1

Nel secondo anticipo di giornata l’Inter rimonta l’iniziale vantaggio clivense firmato Pellisier con le reti di Icardi,  Perisic ed Eder e vince la partita. Sontuosa la prestazione dei nerazzurri che meritano i tre punti. Chievo cinico nel primo tempo, ma troppo arrendevole nella seconda frazione. Ottimo l’esordio di Gagliardini, il centrocampista è stato prezioso anche in proiezione offensiva con una buona prestazione. L’Inter continua la striscia positiva con la quinta vittoria di fila.

Banega (fonte:www.Inter.It)
Banega (fonte:www.Inter.It)

PRIMO TEMPO: partono forte i nerazzurri con il baricentro sempre molto alto rischiando praticamente nulla nei primi 10 minuti, tranne per un contatto dubbio Kondogbia-Castro in area. L’Inter dopo un minuto va vicino al goal con un bel dialogo Gagliardini-Ansaldi-Icardi con il colpo di testa di quest’ultimo che finisce a lato. Al 17′ ancora Ansaldi serve Gagliardini che questa volta si mette in proprio e conclude in porta, ottima però la risposta di Sorrentino. A metà primo tempo D’ambrosio verticalizza per Icardi che non c’entra la porta da posizione defilata. Passano pochi minuti e nuovamente l’Inter si rende pericolosa con Candreva che esplode il destro ed è ancora miracoloso l’estremo difensore clivense. A sorpresa, al 34′ il Chievo passa: calcio d’angolo battuto da Birsa ed ottima girata di Pellisier che insacca alle spalle di Handanovic. Ottima comunque la reazione dei padroni di casa che vanno vicini al pareggio con il colpo di testa di Gagliardini al 37′, ancora una volta però Sorrentino para. Nel finale di tempo Perisic dopo un buon dribling conclude con il sinistro, ma il pallone colpisce solo l’esterno della rete. All’ultimo secondo del primo tempo corner per l’Inter ed ancora prodezza di Sorrentino che para il colpo di testa di Icardi.
SECONDO TEMPO: Pellisier dopo 30 secondi impensierisce Handanovic con un destro centrale respinto dall’estremo difensore. Al 52′ occasione Inter con il colpo di testa di Perisic, ma Sorrentino di puro istinto para.
I nerazzurri provano a cambiare il volto alla gara con l’ingresso di Eder che rileva Ansaldi, risponde Maran sostituendo Frey con Spolli. E’ proprio il nuovo entrato numero 23 a rendersi pericoloso con un tiro su punizione ancora respinto da Sorrentino. Il Chievo gioca solo di rimessa ed è costretto a chiudersi a riccio per respingere l’ondata nerazzurra. Al 69′ gli assalti della squadra di casa vengono concretizzati con la rete di Icardi: strepitosa la girata del centravanti su assist di Candreva. L’Inter continua la pressione con il Chievo che non riesce a reagire, al 72′ Perisic prova il destro a giro ma il tiro finisce a lato. All’80’ Icardi prova un altro tiro a giro, ma la mira è da rivedere. Il capitano nerazzurro è però determinante all’85: recupera un prezioso pallone e lo cede a Perisic che entra in area e scarica il destro che finisce in rete, l’Inter passa in vantaggio. Questa volta non è esente da colpe il portiere del Chievo, incertezza sul tiro che macchia un’ottima prestazione. Un altro errore, questa volta di Gobbi spiana la strada al 3-1 dell’Inter con il goal di Eder al 92′.
TABELLINO:
INTER (4-2-3-1):
Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Murillo, Ansaldi (dal 60′ Eder); Gagliardini, Kondogbia; Candreva (dall’82’ Palacio), Joao Mario (dal 70′ Banega), Perisic; Icardi
CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Frey (dal 60′ Spolli), Dainelli, Gamberini, Gobbi; Castro (dal 73′ De Guzman), Radovanovic, Bastien; Birsa (dal 46′ Izco); Meggiorini, Pellissier.
MARCATORI: Pellisier (34′); Icardi (69′); Perisic (85′); Eder (92′).
AMMONITI: Birsa, Radovanovic, Spolli (C).
ARBITRO: Giacomelli.