Un grande Albinoleffe rimonta e soffia al Santarcangelo il posto ai playoff

L’Albinoleffe vince in rimonta meritamente contro un Santarcangelo che vede sfumare il sogno playoff in pochi minuti, dopo essere andato negli spogliatoi con due gol di vantaggio a 45′ dall’obiettivo.

La gara In un match di campale importanza per entrambe le squadre si parte con ritmi comunque piacevoli, con un attivissimo Agnello che mette i brividi ai romagnoli con un bel tiro a giro al 10′.
Un brivido clamoroso scorre sulla schiena di Nardi al 15′, quando una palla persa da un difensore libera Montella in posizione favorevolissima. L’attaccante campano è però lentissimo a concludere, implicando così una mancata conclusione a rete che avrebbe dovuto essere vincente.
I seriani sono più intraprendenti, e si rendono pericolosi due volte in pochi secondi al 23′. Prima è Di Ceglie a impegnare il portiere ospite con un rasoterra da fuori, poi è Agnello e fallire la deviazione vincente da buona posizione.
Al 35′ passano però gli ospiti, abbastanza a sorpresa. Merini è bravissimo a difendersi con il corpo e a mettere a segno un gol di grande importanza. L’Albinoleffe non ci sta e prova a reagire immediatamente, ma il bel diagonale di Gonzi dopo una gran fuga finisce a lato di un nulla.

Nella ripresa sono gli ospiti a andare vicini al raddoppio in avvio, grazie ad una bella iniziativa di Gatto: la mezzala destra di Marcolini si incunea nella retroguardia bluceleste provando l’uno-due con Cori. Un difensore salva tutto, ma lo stesso Gatto riprende l’iniziativa e con un diagonale da posizione superfavorevole finisce a lato.
L’Albinoleffe prova ad attaccare soprattutto dal lato destro, forte della qualità della catena Gonzi-Giorgione. Agnello e lo stesso ex Mantova non concretizzano due buone chance da posizione molto favorevole, seppur defilata. In entrambi i casi l’esito è lo stesso: palla sull’esterno della rete e occasione non capitalizzata.
La pressione seriana si concretizza con il gol in mischia di Agnello al 57′, che ribatte in rete un batti e ribatti che era nato nell’area del Santarcangelo.
La spinta degli uomini Alvini sembra però via via esaurendosi, con molte pause che non aiutano i seriani ad incrementare i ritmi per l’assalto finale. Il gol dei bergamaschi arriva quasi inaspettato su rigore all’85’, quando Gonzi va via sulla destra a Sirignano e viene toccato leggermente dall’esperto difensore ex Paganese. Dal dischetto va Loviso, che trasforma e fa esplodere tutta la sua gioia dopo aver saltato quattro gare per motivi fisici.
Poco dopo è Montella a provare a chiudere i conti, ma fallisce il bersaglio di parecchio da buona posizione.
Il cugino del mister rossonero si rifà al 93′, chiudendo i conti con un bellissimo tiro a giro che era scaturito da un contropiede lanciato da un suo recupero palla. Premiata la combattività dell’ex Pisa e Catanzaro, ora chiamato a incidere di più in zona gol nei playoff

Albinoleffe (4-4-2): Nordi; Zaffagnini, Gavazzi, Scrosta; Anastasio (71’Cortellini), Agnelli, Di Ceglie (79’Loviso), Giorgione, Gonzi; Montella, Mastroianni (75’Moreo)
In

Santarcangelo (3-5-2): Nardi; Paramatti (72’Capitanio), Sirignano, Oneto; Florio, Gatto, Jadid, Carlini, Rossi; Merini, Cori