Il primo gol della generazione Duemila in A, l’ennesima perla di Kean

Dopo essere stato il primo nato negli anni 2000 ad esordire in Serie a, Moise Kean Bioty ha scelto di non voler risultare banale nemmeno oggi. Il giovane attaccante della Primavera bianconera ha deciso, infatti, la sfida di Bologna.

Il colored, nato a Vercelli diciassette anni fa da genitori di origine ivoriana, è elemento di punta del vivaio bianconero, in cui negli anni si è dimostrato un ragazzo in grado di bruciare le tappe rispetto ai coetanei e non solo.
Kean ha infatti, spesso e volentieri militato sotto età nelle varie squadre in cui ha giocato, non facendo comunque palesare questa differenza di età ed esperienza con compagni ed avversari.
Dopo le caterve di gol con Giovanissimi ed Allievi (memorabili i 21 gol in 10 gare con i Giovanissimi Nazionali nel 2015), è arrivata anche una soddisfazione importantissima nel calcio dei grandi.
Nelle interviste del postgara si è mostrato concentrato sul futuro, segno di una volontà di pensare solo a migliorarsi e ad arrivare a diventare un calciatore di ottimo livello.