Atalanta-Lazio 1-0, le pagelle dei biancocelesti: altra beffa al 90′

Per la Lazio arriva la quinta sconfitta in campionato causata da un gol di Zapata al 1’ minuto di gioco; nel finale pareggio di Acerbi annullato per un fuorigioco irrisorio del centrale biancoceleste. Queste le pagelle degli uomini di Inzaghi:

Lazio - Fonte: flickr.com Autore: MicdeF
Lazio – Fonte: flickr.com Autore: MicdeF
Strakosha 5.5: incolpevole sul gol, discutibili le sue giocate con i piedi.

Wallace 5.5: autore di un retropassaggio che mette in difficoltà il suo portiere nei primi minuti del match, viene puntualmente saltato da  Zapata per tutta la durata della partita. (dal 78’ Caicedo sv)

Acerbi 6.5: migliore in campo tra le file dei suoi: chiusure precise e grande tenacia in marcatura; si prova a spingere in avanti sin dal primo tempo fino a trovare il gol di testa che sarebbe valso l’1 a 1, giustamente annullato per un fuorigioco di mezzo scarpino.

Radu 5: il suo errore sul rinvio vale la vittoria dei bergamaschi, non credo ci sia altro da aggiungere.

Marusic 5.5: evanescente come gli capita da diverse settimane a questa parte, completamente fuori dalla manovra biancoceleste. (dal 64’ Lukaku 6: si è rivista qualche accelerazione degna della scorsa stagione, ma la forma migliore è ancora lontana).

Parolo 6: non tocca un pallone ma corre per tre, tanto lavoro sporco e fiato.

Badelj 5.5: dà molta quantità al centrocampo laziale, ma la mancanza di qualità si sentire nella fluidità del giro palla biancoceleste. (dal 64’ Luis Alberto 6: prova a prendersi qualche responsabilità a differenza di altri compagni di squadra; ottimo il cross da cui scaturisce il gol annullato ad Acerbi).

Savic 5.5: sbaglia stop facili e appoggi non da lui, ma almeno nel secondo tempo rientra con la cattiveria adatta ad una battaglia come quella odierna.

Lulic 5: partita confusionaria per l’esterno bosniaco, va nel pallone quando Inzaghi lo mette sulla fascia destra.

Correa 5: trova un buon corridoio per Immobile nel primo tempo, ma la sua partita si esaurisce in quell’istante; da titolare risulta davvero titubante.

Immobile 5: spara addosso a Berisha l’unica palla gol limpida del suo match, nel secondo tempo rimane con la testa negli spogliatoi.