Atalanta, il Pagellone 2016/2017: Gasperini maestro impeccabile; El Papu superstar

Una stagione incredibile per l’Atalanta, che è riuscita dopo 27 anni a tornare in una competizione continentale. In attesa di vedere la Dea come se la caverà nella prossima Europa League, Soccermagazine ha stilato il Pagellone di tutti i protagonisti dell’Atalanta: da Conti a Gomez, da Gagliardini a Petagna, fino a Gasperini.

PORTIERI

Berisha 6.5 – Stagione sopra le righe per il portiere albanese. Chiamato in causa per sostituire Sportiello, si è sempre dimostrato al di sopra del ruolo di secondo a cui sembrava destinato.

Gollini  6 – Seconda esperienza positiva in Serie A per il portiere italiano. Arrivato a gennaio in prestito dall’Aston Villa, ha svolto il ruolo di secondo alla grande.

Sportiello 4.5 – Tremendo inizio di stagione e lento declino verso la panchina. Stagione decisamente no per il portiere, anche dopo il passaggio alla Fiorentina.

Rossi e Mazzini sv – I due giovani portieri non hanno potuto mostrare le loro qualità in campo.

Andrea Conti – Fonte: Ago76 (Wikipedia)

DIFENSORI

Caldara 7.5 – La stagione super del classe ’93 ha fatto sì che la Juventus lo acquistasse già a gennaio per 15 milioni. Oltre a prestazioni da veterano, il centrale ha messo a segno anche sette reti.

Toloi 7 – Vera stagione di riscatto per il difensore brasiliano. Dopo l’esperienza della Roma e la scorsa stagione altalenante, questa è stata quella della consacrazione.

Zukanovic 5.5 – Doveva essere il valore aggiunto nella difesa dell’Atalanta, invece nei piani di Gasperini è rimasto solo nella parte centrale della stagione. Probabile il rientro a Roma.

Masiello 6.5 – Uno dei veterani della squadra che ha egregiamente svolto il lavoro sporco, condito anche da tre reti.

Bastoni 6 – Prime esperienze nella massima serie per il 18enne, apprezzato per la sua intraprendenza.

Dramé 6 – Una serie di infortuni hanno costretto il senegalese a stare lontano dal campo, facendo comunque il suo quando chiamato in causa.

Conti 8 – La vera rivelazione di questa stagione bergamasca. Con otto reti è il secondo miglior marcatore dell’Atalanta, e per un terzino è tanto: tutte le big sono su di lui.

Hateboer 6 – Arrivato a gennaio per risolvere i problemi di infortuni, si è reso utile quando è sceso in campo.

Konko 6 – Come Dramé, buon inizio di stagione poi segnata dagli infortuni.

Stendardo s.v. – Solo 45 minuti in nerazzurro, poi il trasferimento al Pescara.

Gagliardini colpo di calciomercato invernale - Fonte: inter.it
Gagliardini colpo di calciomercato invernale – Fonte: inter.it

CENTROCAMPISTI

Kessié 8 – Dopo una stagione degna di nota al Cesena, il senegalese ha fatto la differenza con l’Atalanta. Sarà uno dei pezzi pregiati del prossimo mercato estivo.

Kurtic 7 – E’ stato il contrappeso del Papu Gomez sulla fascia opposta: se l’argentino volava con le ali ai piedi, lo sloveno ragionava con la palla ai piedi.

Freuler 6.5 – Tanta sostanza in mezzo al campo, quella che è servita ai bergamaschi per mantenere l’equilibrio in mezzo al campo.

Grassi 6 – Il ritorno in prestito dal Napoli non ha giovato al giovane centrocampista, che non ha trovato continuità tra i nerazzurri.

Cristante 6.5 – Arrivato a Bergamo per coprire la partenza di Gagliardini, non ha giocato certo agli stessi livelli ma ha comunque dato un apporto importante sulla mediana.

Migliaccio s.v. – Solo 5 minuti giocati per l’ultima stagione tra i professionisti.

Raimondi 6 – Anche lo storico capitano dell’Atalanta appenderà gli scarpini al chiodo, dopo qualche sprazzo di partita dove ha mostrato la sua lunga esperienza.

Spinazzola 7 – Altro elemento importantissimo per il centrocampo nerazzurro, integrato alla perfezione negli schemi del Gasp.

Gagliardini 7.5 – Il primo dei talenti dell’Atalanta a lasciare il club. Prima di unirsi all’Inter è stata una delle chiavi della mediana.

Carmona s.v. – Solo due presenze per il cileno, prima di passare nella MLS con l’Atlanta United.

Fonte: Ago76 – wikipedia.org

ATTACCANTI

Gomez 9 – Uno degli MVP di questa Serie A. In una squadra che gira alla perfezione, lui è quel valore aggiunto che spezza gli equilibri in campo. In goal anche all’ultima giornata di campionato, il bottino totale in Serie A è arrivato a 16, record personale.

Mounier 5 – Arriva a gennaio per dare man forte all’attacco, ma i risultati sono gli stessi di Bologna: inefficace.

Cabezas s.v. – Due sole presenze stagionali.

D’Alessandro 6.5 – Uno di quei giocatori che hanno dato un grosso contributo quando chiamati in causa.

Petagna 7.5 – Non figura tra i migliori marcatori della stagione, eppure la punta è stata fondamentale nel gioco di Gasperini. Anche per questo la sua valutazione è salita vertiginosamente.

Paloschi 5.5 – Arrivato in estate come il nuovo perno dell’attacco bergamasco, è diventata una riserva di lusso, usata poco e spesso non efficace.

Pesic 5 – Solo spezzoni di partita per il serbo, che non è riuscito a lasciare il segno sulla Serie A.

Pinilla 6 – Da riserva all’Atalanta a riserva al Genoa, ma nei suoi mesi bergamaschi è riuscito a segnare l’unica marcatura (anche pesante) in campionato.

SOCIETA’

Gasperini 8.5 – Senza dubbio uno dei fautori di questo grandissimo risultato sportivo. La sua tattica si è integrata alla perfezione in una rosa ricchissima di giovani talenti e con giocatori più esperti volenterosi di seguire il progetto senza protagonismi.

Percassi 8 – Voto altissimo anche per il presidente, in grado di mettersi intorno uomini capaci ed esperti e di affidare la sua Atalanta ad un allenatore che conosce a fondo la Serie A e con un progetto tattico ben preciso.