Atalanta-Roma 2-1, le pagelle dei giallorossi: Perotti il migliore, Paredes fa disastri

All’Atleti Azzurri d’Italia i bergamaschi vincono per 2-1.

Atalanta-Napoli. Fonte: Filippo Maggi
Atalanta-Napoli. Fonte: Filippo Maggi

L’Atalanta ha piazzato la quinta vittoria consecutiva battendo la Roma di Spalletti. Giallorossi che dominano il primo tempo, nella ripresa la squadra è calata e ha subito troppo. Perotti migliore in campo, Paredes fa solo disastri. Ecco di seguito le pagelle dei giallorossi.

Szczesny 5: ordinaria amministrazione nel primo tempo, però esce male in occasione del primo gol. Sul rigore viene spiazzato.

Peres 6: partita ordinata, scende spesso anche perchè dalle sue parti si gioca molto. Crossa con precisione, partita sufficiente.

Fazio 5: in palla, oggi ha sbagliato molto. Un primo tempo ordinato, nella ripresa è in difficoltà.

Manolas 5: errore in occasione del gol di Caldara, non si capisce con il suo portiere. Salva un gol quasi fatto con una bella respinta, ma la prestazione è sotto la sufficienza.

Rudiger 5: fuori ruolo per l’assenza di Florenzi, non riesce a interpretare i movimenti da terzino. Insufficienza quest’oggi, si gioca poco dalle sue parti.

De Rossi 5,5: solita diga in mezzo al campo, ci piazza l’esperienza. Però nel momento migliore dei bergamaschi soffre troppo anche lui.

Strootman 6: l’ammonizione lo limita, però la condizione c’è. Gli assist non mancano e nemmeno i movimenti, però i compagni non lo aiutano.

Salah 6: parte male, poi ha due grosse occasioni con Berisha che gli nega la gioia del gol. Spinge poco e Spalletti lo sostituisce. (Dal 58′ El Shaarawy 6: entra nel momento migliore dell’Atalanta, ma davanti non dà punti di riferimento).

Nainggolan 6: buon filtro a centrocampo, cerca il dialogo con gli attaccanti. Il ruolo che deve ricoprire non lo fa esprimere al meglio e cala. (Dall’85’ Iturbe s.v.).

Perotti 6,5: uno dei migliori tra i giallorossi. Sulla fascia crea pericola e sforna i soliti cross. Freddo e preciso in occasione del rigore. (Dal 73′ Paredes 4: entra e fa il danno: concede il rigore agli avversari in modo ingenuo).

Dzeko 6: davanti fa il solito gioco di sponda, da una sua giocata si procura il rigore. Per il resto non gli arrivano tanti palloni giocare, ma fa salire spesso la squadra.

All. Spalletti 5: schiera una formazione che domina il primo tempo, poi nella ripresa si fa mettere sotto. Una partita del genere, chi vuole lottare per lo Scudetto, non può perderla così.