Bundesliga, Dortmund-Bayern 1-0: Aubameyang piega i bavaresi

All’Iduna Park di Dortmund, il Borussia si aggiudica il “Klassiker” superando sul risultato di 1-0  il Bayern Monaco di Ancelotti nell’atteso big match, valevole per l’undicesima giornata di Bundesliga.

Author Peter Price, 1600.iso (flickr)
Author Peter Price, 1600.iso (flickr)

Tanta preparazione, stadio gremito di oltre 80.ooo spettatori accorsi ed infinita voglia di rivalsa animano la sfida più emozionante del campionato tedesco: se l’imperativo categorico del Bayern era conquistare la vittoria per avvicinarsi alla vetta, attualmente occupata dal Lipsia, al Borussia Dortmund toccava lavare l’onta della sconfitta in Supercoppa e recuperare posizioni.

Dopo un avvio di gara piuttosto equilibrato ed una breve fase di studio tra le due formazioni, l’ago della bilancia finisce per pendere a favore dei padroni di casa, guidati da Tuchel. Quando sono trascorsi appena 10′ dal fischio di inizio, il Borussia mette subito a segno la stoccata vincente ed ipoteca la vittoria in un match davvero ostico sotto il profilo del gioco: basta l’assist al bacio dell’ex di turno, Mario Gotze, rapido e puntuale da posizione defilata, e il sinistro a giro del solito Aubameyang, sempre più a suo agio nelle vesti di capocannoniere del campionato, a regalare il vantaggio ai nerogialli.

Costretti a risalire la china, il Bayern punta su uno sterile possesso palla, senza riuscire però a trovare una giusta chiave tattica per approcciarsi al match: il reparto offensivo sembra privo di idee ed il Borussia concede pochi spiragli agli avversari. Poco prima della mezzora sono infatti ancora i padroni di casa a sfiorare clamorosamente la rete del raddoppio: il guizzo di Schurrle, lesto a scagliare un vero e proprio siluro all’incrocio dei pali, rischia di far vacillare la difesa del Bayern, che si salva solo grazie ad un provvidenziale intervento di Neuer. Si chiude la prima frazione di gioco dopo una ghiotta occasione da goal del Borussia, vicina al -20 sulla calibrata conclusione di Aubemayang: il tuffo di Neuer in estrema sicurezza nega la doppietta all’attaccante.

In avvio di ripresa, gli ospiti sembrano approcciarsi al match con un piglio differente: maggiore capacità offensiva e trame elaborate permettono al Bayern di macinare metri nella trequarti avversaria e siglare al 53′, grazie alla firma di Ribery, la rete del pareggio, annullata però per fuorigioco. Cresce d’intensità la manovra della compagine biancorossa, che però questa sera non brilla di luce propria: anche un pizzico di sfortuna colpisce il Bayern, che getta alle ortiche la possibilità di agganciare il pari su un acuto improvviso di Alonso, il cui tiro si infrange sulla traversa.

Negli istanti finali del match, il Borussia gestisce sapientemente le redini della gara senza strafare e sfiorando ancora una volta il 2-0 in extremis con un’incornata di Lewandowski che finisce fuori di un soffio. Un Bayern poco lucido in fase di finalizzazione e provato sotto il profilo della condizione fisica, è costretto ad issare bandiera bianca perdendo l’occasione di recuperare il gap in classifica nei confronti del Lipsia che si conferma capolista della Bundesliga.

 

FORMAZIONE BORUSSIA DORTMUND (3-1-4-2): Burki; Bartra, Sokratis, Ginter; Weigl; Schmelzer, Schurrle, Gotze, Piszczek; Aubameyang, Ramos.

FORMAZIONE BAYERN MONACO (4-3-3): Neuer; Lahm, Boateng, Hummels, Alaba; Kimmich, Alonso, Alcantara; Muller, Lewandowski, Ribery.