Carpi-Pisa 1-1: emiliani in avanti, poi rimangono in 9. I toscani ci credono e pareggiano

Al Braglia finisce in pareggio.

Fonte: Federico Berni
Fonte: Federico Berni

Il posticipo della settima giornata di Serie B termina sull’ 1-1 tra Carpi e Pisa. Buon primo tempo per gli emiliani che si portano in vantaggio con Lasagna in grande forma. Il Pisa non si arrende e in superiorità numerica (due espulsioni per il Carpi), trova il pareggio con Eusepi. Finale tutto da vivere e concitato, ma finisce con un gol per parte. Ecco di seguito la cronaca del match. 

PRIMO TEMPO – Fin dai primi minuti è il Carpi a manovrare il gioco. Pisa molto arretrato e sulla difensiva. Ci prova subito Lasagna dalla distanza, ma la sua conclusione trova la deviazione di Del Fabro che manda in angolo. I terzini dei padroni di casa spingono molto e mantengono la pressione alta. La prima vera occasione dei toscani è al 21′ con Lores Varela, ma il suo sinistro finisce ampiamente fuori. Al 23′ si sblocca la partita. Ennesimo tentativo di Lasagna dal limite dell’area, il pallone rimbalza in modo fortunoso davanti ad Ujkani che viene beffato. 1-0 per gli emiliani. Gli ospiti non ci stanno e cercano la reazione. Verna Lores Valera si cercano e dialogo, ma in generale la manovra non porta a conclusioni concrete. Il Carpi ci riprova con Pasciuti su punizione da posizione defilata, pallone deviato. C’è anche l’occasione per Crimi dalla distanza, però Ujkani non ha problemi con il tiro che finisce alto sopra la traversa. Finisce così i primi 45′ di gioco.

SECONDO TEMPO – Buona reazione degli emiliani in avvio della ripresa. al 53′ Montella scende bene sulla fascia sinistra e prova la conclusione da posizione defilata: Colombi, per la prima volta impegnato, non si fa sorprende e devia in angolo. Al 55′ i padroni di casa rimangono in dieci: il neo entrato Mbaye commette un fallo brutto su Di Tacchio e viene espulso. Il Pisa si fa coraggio grazie alla superiorità numerica. Da registrare i tentativi di traversone in area di Avogadri e Sanseverino, ma le azioni non si concludono nei migliori dei modi. Al 67′ ottima occasione per Lores Varela: stop, si gira e tiro, ma è bravo Colombi a parare in due tempi. Passano pochi secondi e il Carpi risponde con il solito Lasagna. Tiro al volo da fuori area, la palla sfiora il palo. Al 79′ è il momento di Peralta che spinge dalla destra e scodella un cross che per poco trova una deviazione di Blanchard, sfiorato l’autorete. La tenacia del Pisa viene premiata all’83’. Conclusione di Golubovic, parata di Colombi e sulla respinta si fa trovare pronto Eusepi che di testa sigla il pareggio. La partita cambia completamente e gli ospiti ci credono e provano in tutti i modi a portare a casa i 3 punti. Prima con Lores Varela (ribattuto), poi Peralta (deviato), infine con Eusepi al volo dalla distanza, ma anche in questo caso la palla finisce in angolo. Nonostante l’assedio finale degli ultimi 5 minuti, al Braglia finisce 1-1.

TABELLINO:

Carpi (4-4-2): Colombi, Letizia, Sabbione, Blanchard, Gagliolo, Pasciuti, Bianco (dal 48′ Mbaye) , Crimi, Di Gaudio (dal 76′ Di Gaudio), Lollo, Lasagna (dall’84’ Jawo). All. Castori

Pisa (4-3-1-2): Ujkani, Golubovic, Crescenzi, Del Fabro, Avogadri, Verna (dal 68′ Cani), Di Tacchio (dal 59′ Lazzari), Sanseverino, Lores Varela, Eusepi, Montella (dal 59′ Peralta). All. Gattuso

Marcatori:Lasagna al 23′

Ammoniti:  Lollo al 42′; Del Fabro all’9′, Golubovic al 17′, Di Tacchio al 36′, Verna al 58′, Eusepi all’89’ (P)

Espulsi: Mbaye al 56′ (rosso diretto), Sabbione al 75′ (doppio giallo, 45′ e 75′)