Champions League, un lampo di Hamsik salva il Napoli: 1-1 contro il Besiktas

Nella caldissima Vodafone Arena il Napoli guadagna un punto importantissimo contro il Besiktas che gli permette di mantenere la vetta del Gruppo B con 7 punti. Nonostante la buona prestazione gli azzurri soffrono tanto, soprattutto nella ripresa quando i turchi trovano il vantaggio.

Hamsik - Fonte: Pagina Facebook "Foto Calcio Napoli - Danilo Rossetti"
Hamsik – Fonte: Pagina Facebook “Foto Calcio Napoli – Danilo Rossetti”

Le due squadre, proprio come all’andata, si affrontano senza paura, trovando grandi occasioni da una parte e dall’altra. Il primo squillo arriva dal tanto discusso Gabbiadini che per ben due volte sfiora la rete ma viene fermato dai grandissimi interventi di Fabri, apparso davvero molto in forma durante tutto il corso della partita. Per il Besiktas la prima occasione importante arriva alla mezz’ora, quando Atiba sfrutta un bruttissimo salvataggio di testa di Koulibaly per impossessarsi il pallone e spedirlo direttamente sul palo esterno, facendo tremare Reina e compagni.

Prima dell’intervallo c’è tempo per qualche altra folata offensiva del Napoli che, trascinato dalle giocate di Callejon e Insigne, prova in tutti i modi a scardinare l’attentissima difesa turca che si difende bene dalle pericolose ripartenze dei giocatori in maglia azzurra.

La ripresa è decisamente più calda, con i partenopei che fin da subito alzano i ritmi attaccando senza sosta; a spaventare i difensori avversari è ancora una volta Callejon che, servito da Insigne, non riesce a superare a tu per tu un grandissimo Fabri che ancora una volta salva la sua squadra. La partita si sblocca soltanto a dieci minuti dalla fine, quando Maksimovic tocca involontariamente con il braccio un pallone di Aboubakar regalando al Besiktas un preziosissimo calcio di rigore: dal dischetto si presenta l’agguerrito Quaresma che con freddezza buca la porta di Reina, bravo ad individuare la direzione del tiro ma non a bloccare la palla.

Il Napoli però trova immediatamente la giusta reazione ed appena due minuti più tardi riporta in parità il risultato grazie alla meravigliosa perla del capitano Hamsik che dai venti metri punisce Fabri con uno strepitoso tiro a giro. Il pareggio galvanizza gli azzurri che continuano ad attaccare, ma i turchi resistono bene e si portano al triplice fischio sul risultato di 1-1.