Champions League, vola il Napoli: 4-2 contro il Benfica

È un Napoli show al San Paolo: davanti al pubblico delle grandi occasioni gli azzurri annientano il Benfica per 4-1 e consolidano ancora di più la vetta del girone con la seconda vittoria in questa Champions League. A guidare il Napoli è ancora una volta un Hamsik in splendida forma, autore della prima rete e di una prestazione di alto livello.

Hamsik - Fonte: Pagina Facebook "Foto Calcio Napoli - Danilo Rossetti"
Hamsik – Fonte: Pagina Facebook “Foto Calcio Napoli – Danilo Rossetti”

Partita vivissima fin dai primi istanti: Napoli e Benfica si affrontano a viso aperto, trovando già buone occasioni per sbloccare il match dopo pochissimi minuti, rispettivamente con i tentativi di Milik e Semedo. Il più pericoloso per la squadra portoghese è sicuramente Mitroglou: l’attaccante greco chiama Reina al miracolo dopo appena dieci minuti, con un tiro favorito anche dallo stop di Albiol, costretto ad abbandonare il campo per infortunio. I partenopei però non si lasciano intimorire dagli avversari e al 20′ riescono a sbloccare la partita con Marek Hamsik, bravo a buttare in rete il pallone con un colpo di cresta sugli sviluppi di un corner.

La rete dona fiducia al Napoli che diventa totalmente padrone del campo e riesce a mettere in difficoltà il Benfica grazie alle pericolose incursioni dei due esterni Callejon e Mertens e agli assalti di un Milik scatenato, voglioso di siglare il promo gol in casa in una partita di Champions League.

Lo spettacolo però è tutto nella ripresa: i ragazzi di Sarri diventano praticamente irrefrenabili e trovano il raddoppio al 51′ con una magistrale punizione di Mertens che sorvola la barriera e non lascia scampo a Julio Cesar. Appena tre minuti più tardi glia azzurri calano il tris con il calcio di rigore trasformato da Milik, arrivato a quota tre reti in due partite. Il Napoli diverte e si diverte, impedendo agli avversari di abbozzare una reazione e trovando anche il meritato poker al 58′ con la doppietta di Mertens, bravo questa volta a ribadire in rete una ribattuta del portiere avversario sul precedente tiro di Milik.

La parttia sembra definitivamente chiusa, con i partenopei che gestiscono agevolmente il pallone, ma il Benfica si fa sentire, seppur troppo tardi, al 71′ con il nuovo entrato Guedes, bravo a saltare tutta la difesa azzurra e depositare il pallone nella porta sguarnita. Nel finale ci pensa Salvio, altro nuovo entrato, a far tremare tutti i tifosi del Napoli con la rete del definitivo 4-2 che però non cambia la situazione: il Napoli vola in testa alla classifica a punteggio pieno, mentre i portoghesi scivolano sul fondo del girone con un solo punto, a pari merito con la Dinamo Kiev