Dinamo Zagabria-Juventus 0-4, le pagelle dei bianconeri: Pjanic dirige, Dybala illumina

La Juventus sbanca Zagabria.  

Fonte immagine: Alessandra De Luca, Flickr
Fonte immagine: Alessandra De Luca, Flickr

4-0 il risultato finale rifilato alla Dinamo. Buona prova degli uomini di Allegri (migliore in campo), Dybala e Higuain lo seguono a ruota. Pjanic dirige, solo per un tempo purtroppo, Dani Alves la solita esperienza. Da rivedere Evra e Cuadrado. Di seguito le pagelle dei bianconeri. 

Buffon s.v.: basta e avanza per raccontare che partita è stata oggi. Spettatore non pagante.

Barzagli 7:  esperienza e qualità in ogni intervento (pochi stasera, ma buoni).  Esce tra gli applausi. (Dal 68′ Pjaca 6: entra e raccoglie l’applauso dei suoi ex tifosi. Va al tiro e cerca di rendersi pericoloso. Con lui ne vedremo delle belle).

Bonucci 6: ordinaria amministrazione, poco lavoro, ma la sicurezza non manca nemmeno in queste occasioni.

Chiellini 6: stesso discorso fatto per i suoi compagni. A differenza degli altri due si fa vedere di più in zona d’attacco, ma non riesce ad incidere più di tanto in quelle zone.

Dani Alves 7: la sua fascia la mantiene bene, Allegri lo sceglie per l’esperienza europea e non delude. Nel finale di secondo tempo va in gol grazie ad un doppio errore della retroguardia croata.

Khedira 6,5: continua a giocare, alla faccia degli infortuni. Non una delle sue migliori partite, ma anche stasera ha dimostrato di avere i colpi per continuare a fare bene.

Hernanes 7:  buone idee con continuità, l’oggetto misterioso non fa rimpiangere nessuno. Calma e controllo,

Pjanic 7:  sblocca il risultato approfittando di un errore difensivo. Dopo pochi minuti sforna l’assist per Higuian per il raddoppio. Il primo tempo lo amministra lui. Costretto ad uscire all’intervallo per un problema muscolare, forse solo per precauzione. (Dal 46′ Cuadrado 6: non una grandissima prova la sua, ma ha bisogno di tempo e spazio per riprendere in mano questa Juventus).

Evra 6: buoni cross, la sufficienza c’è. Spinge poco, però anche la sua esperienza è servita in partite come queste.

Higuain 7: si muove bene e raccoglie subito il suggerimento di Pjanic per siglare il momentaneo 2 a 0. Poi solo ordinaria amministrazione, ma un attaccante del genere in Champions potrà dire la sua. (Dal 70′ Mandzukic 6: entra e dà peso all’attacco negli ultimi 20 minuti).

Dybala 7: sottotono per un tempo, poi mette a segno uno dei suoi gol e fa ricredere tutti. Si sblocca e si fa vedere di più, che sia di buon auspicio per il futuro.

All. Allegri 7,5: il migliore in campo è lui. Partita mai in discussione. Schiera un 11 iniziale tra esperienza e scommesse e indovina. Vince tra le critiche post Palermo, ancora una volta ha azzittito tutti.