Esclusiva-Umberto Chiariello: “Zaza vuole fortemente il Napoli. Che tradimento Higuain”

Umberto Chiariello, giornalista e conduttore di Campania Sport su Canale 21 da ben 26 anni ha rilasciato un’intervista in esclusiva a noi di SoccerMagazine.it.

ChiarielloUmberto ci ha parlato dei retroscena della trattativa Zaza-Napoli, notizia che ha dato prima di tutti, e del club partenopeo.

Come si spiega il bruttissimo primo tempo del Napoli nella gara d’esordio col Pescara?
Col clima all’interno della squadra che è molto teso causa rinnovi e qualche voglia di andarsene che sicuramente le sirene spagnole e inglesi e la partenza a sorpresa del Pipita ha acuito.

Lei è stato durissimo con Higuain durante un suo editoriale (clicca qui guardare), che effetto le ha fatto vederlo segnare con la maglia della Juve?
Una coltellata in pieno petto avrebbe fatto meno danni. Per un’ora dopo la partita mi sono accorto che a casa mi giravano alla larga perché la mia faccia evidentemente era poco raccomandabile: un tradimento di sentimenti e passioni così in tanti anni di calcio non lo ricordo.

Lei è stato il primo a parlare del Napoli su Zaza: ci spiega i contorni dell’operazione?
So per certo che la famiglia Zaza da una quindicina di giorni, anche quando si parlava per certo del Wolfsburg, si preparava a venire a Napoli e vuole fortemente il Napoli. Siamo alla fase decisiva e credo che ci sia volontà delle parti di concludere. Che poi succeda realmente dipende da molte variabili. In primis la Juve che non è affatto disponibile a venire incontro al Napoli perché ancora risentita dell’atteggiamento rigido di De Laurentiis sulla clausola rescissoria dove non ha voluto sentire ragioni e trattare. Altro che biscotto!

Secondo lei Zaza è più forte di Gabbiadini?
Zaza come centravanti è più forte e più utile di Gabbiadini ed ha più colpi da area di rigore, fa più pressing ed ha più grinta. E poi è sangue caliente meridionale. Gabbiadini ha maggiore confidenza con la porta da fuori e come tira lui tirano in pochi. Se come giocatore tecnicamente il bergamasco si fa preferire, caratterialmente e come centravanti Zaza è superiore.

Cosa ne pensa delle conferenze ad invito del Napoli e della decisione di non parlare nelle trasferte in notturna?
Se sul piano della filosofia aziendale da sempre sono un sostenitore della politica presidenziale, sul piano della comunicazione il Napoli sbaglia tutto ed anzi più di tutto. Non è con la censura, i diktat ed i muro-contro-muro Che si costruisce un rapporto con stampa e tifoseria che è necessario per raggiungere dei buoni obiettivi.
 
I TESTI E I CONTENUTI PRESENTI SU SOCCERMAGAZINE.IT POSSONO ESSERE RIPORTATI SU ALTRI SITI SOLO PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE. OGNI VIOLAZIONE VERRA’ PUNITA.

Per rimanere aggiornati sulle nostre altre esclusive, vi consigliamo di seguire la pagina fan di Soccermagazine su Facebook.