Ferrari entra e fa gol, la rete dell’ex conferma il Venezia in testa

Grazie al gol dell’ex di Nicola Ferrari l’Unione Venezia espugna Bergamo e si conferma in testa alla graduatoria del Girone B.

Dopo un quarto d’ora dominato dalla nebbia (con rischio di sospensione del match annesso), le condizioni di visibilità migliorano. Non il Venezia, che fatica a macinare gioco e a calciare in porta. A parte una traversa a gioco fermo di Virdis, le occasioni latitano nei primi 45′.

Non cambia di molto il copione nella ripresa, con il Venezia che pure si fa più coraggioso. È Marsura a scuotere i suoi ad inizio ripresa, ma dopo una bella serpentina calcia sull’esterno della rete da posizione defilata. La risposta dell’Albinoleffe arriva al 72′ con Agnello, che sfiora la scheggia la traversa con un destro scagliato dal limite dell’area. I lagunari servono poco Geijo, che quando è imbeccato non riesce a concludere felicemente. A sbrogliare la matassa ci pensa Ferrari, che di testa batte Nordi in dubbia posizione di offside.