Fiorentina-Cagliari 1-0, pagelle viola: Kalinic sblocca e decide una partita mediocre e noiosa

Al “Franchi” la Fiorentina ed il Cagliari danno vita ad una tristissima partita scolorita e priva di motivazioni degne della Serie A, vinta in extremis, dalla squadra viola con gol di Kalinic.

I viola hanno giochicchiato, ma nessuna delle due squadre si è mai esposta nell’azione, nè si è impegnata più di tanto.

Fonte: Federico Berni

Paulo Sousa, contestato apertamente dai tifosi, non ha più niente da dire a Firenze, neanche dopo questo risultato positivo.

PAGELLE FIORENTINA

TATARUSANU 6: pochissimi interventi, il più pericoloso dei quali è una deviazione in angolo su tiro di Boriello.

TOMOVIC 5,5: ordinaria amministrazione, senza nessuna nota positiva. Si infortuna ed esce  (dal 20′ s.t. CARLOS SANCHEZ 5,5: ha sbagliato subito appena entrato una rimessa laterale, roba che nenache nelle categorie giovanili succede più. Non ha fatto niente, se non tutelarsi dai propri sbagli con i soliti passaggi all’indietro)

GONZALO RODRIGUEZ 6: non fa niente di particolare se non controllare gli attacchi (scarsi) del Cagliari.

ASTORI 5,5: non brilla, anzi, lascia per due volte gli avversari liberi di colpire a rete e, proprio, da questo nascono le azioni più pericolose della partita da parte del Cagliari.

TELLO 6: inesistente sia per la manovra, sia per l’impegno e la giusta applicazione alla partita. Suoi tuttavia gli unici tentativi seri di tirare in porta nonchè il lancio per Kalinic che segna.

VECINO 6: corre, lotta, smista palloni meglio di altre volte.

BORJA VALERO 5: praticamente un calciatore spento. Non gestisce nulla, non porta palla, non incide sulla gara in alcun modo

SAPONARA 5,5: inizia bene ma si spenge subito. Non ha grande collaborazione con Bernardeschi e con gli altri compagni di reparto.  (dal 20′ s.t. ILICIC 5,5: è colui che prova sempre da solo a calciare in porta e portare palla, senza cercare la collaborazione ed il gioco).

BERNARDESCHI 6: cerca di fare qualcosa più degli altri ma non riesce quasi in niente  (dal 33′ s.t. BADELJ s.v.)

KALINIC 7: decisivo, determinante anche “last minute”. Aveva fatto poco fino al 92′. Ma questi calciatori sono quelli che servono in tutte le squadre.

Allenatore PAULO SOUSA 5: fortunato a veder vincere la propria squadra nel recupero, senza fare niente durante la partita. Partita preparata con sufficienza, sostituzioni solite, senza visione delle necessità della squadra in campo.

ARBITRO Sig. GAVILLUCCI 6: qualche svista, come il rigore su Kalinic nel primo tempo e il giallo a Tomovic che invece andava espulso. Ma in generale ha diretto bene.