Fiorentina-Empoli 1-2, pagelle viola: stagione finita con una gara incolore e sviste arbitrali

Derby toscano all’Empoli. La Fiorentina spreca l’ultima occasione per salvare una stagione disas

Le decisioni dell’arbitro Mazzoleni condizionano la gara.

Fonte: Federico Berni

 

La squadra di Sousa affronta quasi tutta la gara con u  3-2-4-1 da lasciare perplessi, anche perchè (per assurdo) nella prima parte non fa quas9 neamche un tiro in porta.

PAGELLE FIORENTINA

TATARUSANU 6: ha parato poco e sui gol non poteva fare nulla.

CARLOS SANCHEZ 5,5: incerto cronico. Va in difficoltà anche in questa partita ma i giocatori avversari erano meno validi di lui.

TOMOVIC 6: partita di routine, senza infamia e senza lode

ASTORI 6,5: uno dei migliori. Certamente il più solido nella difesa viola

TELLO 6,5: cerca di fare la differenza ma è limitato. Segna il gol che riapre la partita.

VECINO 6: lotta da solo come un leone e spesso trova varchi importanti verso la porta empolese. Non incide comunque.

BORJA VALERO 6: non tocca Pucciarelli nel caso del rigore decisivo. Gioca a tutto campo e rallenta molto la manovra per tutta la gara.

CHIESA 6: corre, lotta, si impegna, tira, sbaglia e spesso è impreciso. Manca un gol sotto porta piuttosto clamoroso  (dal 36′ s.t. MAXI OLIVERA 5: per il poco che si è visto, ha sbagliato clamorosamente dei movimenti banali e dei tocchi minimi. Adatto per altre categorie)

SAPONARA 5: gioca dietro le punte e come raccordo di centrocampo ma non è in giornata e non riesce a fare nulla di positivo (dal 15′ s.t. ILICIC 6,5: se premiassero per i pali colpiti, sarebbe il vincitore assoluto di questa stagione. Entra e cerca di portare il proprio contributo e non demerita)

BERNARDESCHI 5,5: sbaglia molto, anche quello che apparentemente è più semplice. Gioca con impegno ma non rende (dal 15′ s.t. BABACAR 6: caparbietà e impegno che ne fanno apprezzare l’ingresso in campo)

KALINIC 5: non gli arrivano palloni giocabili, non cerca e non trova il guizzo per cambiare la partita. Segna di testa un bel gol ma è oltremodo un fuorigioco.

Allenatore PAULO SOUSA 5: la disposizione iniziale della squadra parla da sola. Cambia le pedine abbastanza bene ma sterile rimane il gioco. Un estraneo al comando di un gruppo che non ha più nulla da dire.

Arbitro Sig MAZZOLENI 5: falsa la partita con un calcio di rigore decisivo che mette la parola “FINE” definitivamente alla stagione della Fiorentina. Il gol viola in fuorigioco e una serie di piccole decisioni che hanno condizionato la partita.