Fiorentina-Sampdoria 1-2, pagelle viola: per ora a Firenze è buio pesto

Al “Franchi” è andata in scena la prima in casa della Fiorentina di Stefano Pioli, con una sconfitta piuttosto pesante più nel modo di essere squadra che nel risultato.

C’è tanto da lavorare per mister Pioli.

Fonte: Federico Berni

PAGELLE FIORENTINA

SPORTIELLO 5,5: non ha colpa sui gol. Non è lucido e nemmeno rapido nei rinvii e nei rilanci. Forse deve capire in quale mentalità calarsi per giocare nella Fiorentina.

TOMOVIC 4: colpevole su entrambi i gol della Sampdoria. Calciatore completamente inutile e dannoso (dal 1′ s.t. GASPAR 6,5: per il gioco di Pioli è molto adatto. Combattivo e determinato, ha cambiato il ritmo delle ripartenze).

PEZZELLA 6: gioca con impegno e determinazione. Non sempre preciso e attento ma non ha sbagliato molto.

ASTORI 5: leggero e poco incisivo. Ha perso dei palloni amche in area, che dovevano essere giocati a modo. Non sembra in forma anche se spazia per tutto il campo.

BIRAGHI 6: è l’unico che batte i calci piazzati e si potrebbe dire che il suo ruolo è stato quello da una bandierina all’altra. Per la fase difensiva ha stentato in contrasto e ripartenza, per la fase di ripartenza non sempre riesce a sovrapporsi all’esterno alto.

BENASSI 5: fuori ruolo nel primo tempo e rendimento migliore dietro le punte, nella ripresa. Resta insufficiente la sua condizione fisica (dal 30′ s.t. BABACAR 6: apre spazi e contrasta efficacemente. Non tira in porta mai ma partecipa al gioco della squadra con impegno)

VERETOUT 6: dà tutto ma non riesce a concretizzare bene. La posizione che ricopre è delicata e serve che la squadra giri

BADELJ 6,5: centrocampista fondamentale per la Fiorentina, ha faticato non poco. Segna un gol importante.

CHIESA 5: fuori condizione anche mentalmente. Fuori partita nel primo tempo e insufficiente nella ripresa.

EYSSERIC s.v.: esce per infortunio  (dal 20′ p.t. GIL DIAS 5,5: calo notevole rispetto a San Siro. Corre e gioca la palla dialogando e facendo buone sovrapposizioni con Gaspar. Tuttavia non riesce ad incidere né a mettere in mezzo palloni buoni).

SIMEONE 5: corre e si impegna. Non riceve mai una palla-gol e spreca l’unica che gli capita. Migliorerà e con lui il rendimento della squadra.

Allenatore PIOLI 5: il modulo é 4-2-3-1 che però non sembra adatto alla squadra che ha in gestione. Ha da lavorare moltissimo e ha da ripensare al ruolo e all’impiego di calciatori come Tomovic e Benassi.

Arbitro Sig. DOVERI 6: tollera molto le perdite di tempo dei portieri. Non ha fatto errori particolari e non ha avuto episodi difficili da valutare.